Ce l’avevo proprio davanti agli occhi questo popolo viola ieri, già dalle ore 17 al termine delle partite pomeridiane, e continuava ad aumentare sempre più: un enorme massa umana assiepata sul trespolo pronta a gioire di un nostro eventuale passo falso serale. Si perchè l’Italia non rossonera ieri era tutta un pò viola.

Fortunatamente alle ore 22,40 circa tutti questi gufi son restati viola si, ma di rabbia: percezione che si evidenzia nella maniera in cui i sopramenzionati esprimono, via twitter o in modo orale, l’insistenza con la quale analizzano il presunto fallo di Boateng prima che l’azione ripartisse e originasse il gol del sorPazzo rossonero. Il dominio rossonero espresso in campo ? Il mani di Legrottaglie? Facezie….

C’è un po’ (tanto) di viola anche in questo nostro successo: gli ex. Montolivo certo, anche se ieri un po’ macchinoso, ma soprattutto Pazzini. Il suo ingresso ha ribaltato la partita e spazzato tutta la negatività che gravava su San Siro, facendoci incamerare tre punti meritatissimi. Ieri sera ho visto una buona prestazione complessiva, al netto delle nostre deficienze, e anche il piglio profuso era quello giusto, nonostante un po di stanchezza: mi mantengo fiducioso sulla conquista dell’obiettivo terzo posto.

B. e zoccole, che novità

B. sempre accompagnato da zoccole, e il futuro Mister

Negatività alla quale ha contribuito as usual il nostro patron Silvietto bello: penso anch’io che per il nostro e suo bene sarebbe meglio che mister Allegri conquisti il terzo posto e poi saluti la compagnia. Non se ne può più! Ripetutamente sfiduciato dalla proprietà che vorrebbe vedere bel gioco, ricami e cotillon a centrocampo coi piedi di Muntari Nocerino, Flamini, Traorè, e Boateng a dipingere calcio dietro le punte, a questo punto meglio iniziare la stagione con un nuovo mister, magari proprio quello nato pronto e quindi non bisognoso di esperienza, piuttosto che cambiare panchina in corso d’opera.

Passiamo alle valutazioni postpartita. Tre stelle d’obbligo a Pazzini, entrato con tanta grinta e matchwinner; due stelle a Flamini che sta inanellando prestazioni positive condite anche da reti. Due stelle anche a Boateng, forse ieri la sua migliore partita stagionale.

Un bidone a El Shaarawy: il ragazzo non è tranquillo e nonostante l’impegno e la dedizione in copertura, davanti sbaglia tutto il possibile. Un bidone a Bonera che genera sempre insicurezza; e poi toglietegli quella fascia, è impropria. Sono tentato da attribuirne uno ad Abate, De Sciglio o Nocerino ma poichè non riesco a scegliere, sorvolo. 

Aggiornamento S&B al 24/04/13: Montolivo attacca il primo posto, Abate entra nella top5 bidoni.

s&b