Sassolino_Liquore_Sassuolo_ModenaTrasciniamoci – Botta incredibile di ottimismo: matematicamente, la possibilità di qualificarci per l’Europa League ancora ce l’abbiamo. Un po’ di realismo: il tedio di questo fine campionato per noi rossoneri è davvero pesante, tale da soverchiare quasi ogni nostra passione. Certo, in questo turno il Milan potrebbe provare a restituire il piacere delle quattro pere dello scorso anno a Reggio Emilia, però, davvero, che magra, magrissima consolazione.

Sul tema dell’internet milanista della settimana, cioè Allegri, non avrei molto da aggiungere rispetto a quanto scrissi due anni e mezzo fa (forse vedevo in maniera eccessivamente positiva l’utilizzo degli oggi scomparsi Merkel e Strasser, ma vabbé, fecero il loro all’epoca). Ogni tanto ne azzecco una anche io, daje.

Sto post sarà molto breve, lo avrete capito. Concludo la sezione dicendo che la telenovela riguardante la proprietà ho smesso di seguirla, mi stava consumando il cervello quasi quanto della metanfetamina iniettata direttamente nel cranio. Per giunta, seguire aspetti societari, giuridici e finanziari raccontati per gran parte da giornalisti sportivi non mi sembra un’attività con cui impiegare proficuamente il mio tempo libero. Preferisco quasi contare le mattonelle nel bagno.

Gli avversari – Il Sassuolo è salvo ma ci dà sempre fastidio. E pensare che Squinzi è milanista.

Le altre – Qui sono rimaste le uniche battaglie degne di nota: da quella per la Champions League che vede impegnate Roma, Lazio e Napoli per due posti, e quella per l’Europa League con l’incognita Genoa che s’è visto rifiutare la licenza UEFA e sta aspettando l’esito del ricorso. Noterei che in questa fascia della classifica c’è un buon numero di allenatori sull’orlo di una crisi di nervi, da Benitez a Garcia, passando per Montella. Per il resto, volevo solo dire che vedere santarellini a Parma dopo un intero girone di andata giocato alla cazzo di cane, beh, mi rende un po’ perplesso.

Da seguireSampdoria-Lazio.

Da evitareInter-Juventus.

IL PROGRAMMA DELLA 36a GIORNATA

16 maggio 2015
– ore 18:00: Inter-Juventus
– ore 20:45: Sampdoria-Lazio

17 maggio 2015
– ore 12:30: Sassuolo-Milan
– ore 15:00: Atalanta-Genoa
– ore 15:00: Cagliari-Palermo
– ore 15:00: Torino-Chievo
– ore 15:00: Verona-Empoli
– ore 20:45: Roma-Udinese

18 maggio 2015
– ore 19:00: Fiorentina-Parma
– ore 21:00: Napoli-Cesena