Uno dei pochi che ci mette il cuore, sempre

Uno dei pochi che ci mette il cuore, sempre

Sabato sera ad Empoli doveva essere la partita della svolta definitiva, dopo la vittoria con la Fiorentina in casa potevamo fare altri tre punti, staccando Sassuolo e l’Empoli stesso ed andando a raggiungere la Roma che come previsto poi ha perso contro la Juventus. Invece no, abbiamo ottenuto un pareggio che non serve a nessuno, perché non stacca le due dietro, anzi fa avvicinare la Lazio che mi sembra l’avversaria più credibile per il sesto posto e non ci fa raggiungere la Roma, che nonostante il cambio in panchina non riesce a ritrovare la vittoria.

L’Empoli è una buona squadra e gioca un bel calcio, noi invece giochiamo di rimessa e non riusciamo a concretizzare le occasioni, per mancanza di una punta vera. Servirebbe uno come Luiz Adriano, che però giustamente è in panchina visto che nell’ultima settimana ha girato il mondo.

Ieri malino Donnarumma sul primo gol, mentre invece incolpevole sul secondo, anzi fa una bella parata, ma poi nulla può su Maccarone che ribadisce in rete, lì ci deve essere un difensore a coprire il portiere, assolutamente, quindi eviterei di dargli colpe che non ha. Romagnoli bene il primo tempo quando accanto aveva Alex, poi nel secondo quando il brasiliano si è infortunato (strano vero?) ed è entrato Zapata, è sembrato meno sicuro e più fragile. Zapata che al 93’ stava anche per combinarla grossa.

A centrocampo nulli Montolivo e Bertolacci, male Honda che assieme ad Abate andava a comporre una fascia destra che faceva orrore. Bene Jack Bonaventura, ma questo si sapeva, è un buonissimo giocatore che molte volte emerge dalla mediocrità di questo Milan. Davanti invece maluccio Niang, e benino Bacca. 1 tiro 1 gol, se avesse dietro un centrocampo decente o anche solo accanto un attaccante di peso altro che 10 gol con 29 tiri…

Alessandria-Milan l'ultima volta Rivera non era ancora al Milan (quarto in piedi da sx).

Alessandria-Milan l’ultima volta Rivera non era ancora al Milan (quarto in piedi da sx).

Ora abbiamo Alessandria e Inter, due partite in cui non si può sbagliare, la Coppa Italia è rimasto il nostro vero obiettivo della stagione, e non raggiungere la finale contro una squadra di Lega Pro sarebbe veramente una tragedia. Occhio però a non sottovalutarla, loro avranno uno stadio intero a favore e il fatto di non aver nulla da perdere, noi invece tutto. Contro l’Inter dobbiamo vendicarci dell’andata in cui con 1 tiro han fatto 1 gol, come gli capita(va) spesso in questo campionato, sembrano in leggero calo, non approfittarne sarebbe grave.

Riepilogando

3 Stelle Bonaventura

2 Stelle Bacca

1 Stella Alex

3 Bidoni Montolivo

2 Bidoni Bertolacci

1 Bidone Honda

Sinisa pollice su. Concretamente l’unico “errore” potrebbe essere non aver inserito Kucka, che però era diffidato, e al derby ci servirà come il pane, quindi penso e spero fosse per quello. Poi al posto di Honda chi metteva sulla destra? Non abbiamo nessuno. In mezzo al posto di Bertolacci e Montolivo? Idem. In difesa Alex si è fatto male, e ha dovuto rimettere Zapata. In attacco Luiz Adriano veniva dal giro del mondo in 7 giorni, Balotelli aveva 5 minuti nella gambe e ha fatto schifo pure in quelli, Boateng è ancora molto lontano dalla forma partita. Ditemi voi.