Un brutto allenamento. Una squadra pesante, lenta, goffa e che praticamente non è mai riuscita a combinare due passaggi di fila perde la prima partita in Europa.

Primo tempo di rara bruttezza: croati avanti al 5′ con un bel gol su punizione di Pulijc per un fallo causato da Biglia in una sua rarissima apparizione in campo. Noi palesiamo enorme fatica, probabile effetto del nuovo lavoro di preparazione che è ripartito a Milanello, e ci facciamo vedere solo al 39′ con un tentativo di pallonetto di Cutrone.

Ripartiamo e al secondo minuto pigliamo il raddoppio con Gavranovic che brucia Paletta in scivolata. Non combiniamo nulla o quasi; si segnalano solo una punizione fuori di poco di Biglia e qualche tentativo di manovra portata avanti più con la volontà che con gli schemi di gioco. Il portiere avversario non ha fatto nemmeno una parata.

Non buone sensazioni per quella che sarà la partita di domenica sera col Bologna: è vero andranno in campo praticamente 11 giocatori diversi ma il morale e il fisico sono proprio a terra.