Bergamo, Domenica 21 agosto 2022 – ore 20,45 – Gewiss Stadium

Bilancio Serie A (a Bergamo):

Giocate: 61

Vittorie Atalanta: 14

Vittorie Milan: 25

Pareggi: 22

Gol Atalanta: 65

Gol Milan: 84

Ed eccomi “esordiente editore” su Screwdrivers dove sono utente, se la memoria non mi inganna da almeno 12 anni. Onorato di essere stato scelto per questa sezione, compito che ho svolto (bene o male) su MBC per 4 stagioni.

Dopo l’esordio sabato scorso contro l’Udinese, altra squadra ostica che ci ha dato parecchio filo da torcere nell’ultimo periodo, anche se le ultime due stagioni in questo stadio abbiamo raccolto due vittorie la prima della quali, ci permise di tornare in Champions dopo un bel po’ di anni.

Certo bisogna affrontarle prima o poi tutte, ma mi aspettavo un inizio più soft per la squadra “Campione d’Italia”. Però “geneticamente” le piccole alle prime sono “indemoniate”, specialmente le esordienti e magari le grandi un pochino rilassate credendo di farne un solo boccone. Quindi forse un inizio con squadre “toste” potrebbe essere anche un vantaggio dal punto di vista della concentrazione anche se i due gol beccati contro i friulani, il Milan dell’ultima parte della scorsa stagione, non le avrebbe subite!

La scorsa stagione questa partita si giocò il 3 ottobre 2021 ed era valevole per la 7ª giornata. Il Milan la sbloccò subito, addirittura al 28° secondo con Calabria che diventava così il terzo marcatore “più veloce” della storia del Milan dopo Leao contro il Sassuolo (record assoluto n.d.r.) e Muntari contro la Juve. Dopo qualche occasione per l’Atalanta sventate benissimo dai rossoneri a tre minuti dalla fine del primo tempo il Milan raddoppia grazie a Tonali svelto ad approfittare di un errore di Freuler. La ripresa sembra non fornire emozioni particolari, l’Atalanta ci prova ma senza creare pericoli al nostro portierone, anzi è il Milan a realizzare la terza rete che sembra chiudere definitivamente la partita grazie ad una percussione centrale di Theo che la passa a Leao che infila Musso con un potente destro all’incrocio. Sembra, perché all’86° il VAR richiama Di Bello che assegna un rigore ai bergamaschi per un fallo di mani di Messias parso ai più molto dubbio. Rigore che realizza in modo impeccabile Zapata. L’Atalanta si butta a capofitto cercando incredibilmente di riaprire la partita, ma riescono a segnare la seconda rete solo all’ultimo minuto di recupero, Zapata si libera in modo vistosamente irregolare su Messias e serve il liberissimo Pasalic che non ha difficoltà a segnare. Inutile le vibrate proteste rossonere, il gol viene convalidato ma alla fine otteniamo ugualmente tre punti importanti per la corsa culminata con la conquista del 19° scudetto.

IL PROGRAMMA DELLA 2ª GIORNATA

Sabato 20 agosto 2022:

ore 18,30 – Torino-Lazio

ore 18,30 – Udinese-Salernitana

ore 20,45 – Inter-Spezia

ore 20,45 – Sassuolo-Lecce

Domenica 21 agosto 2022:

ore 18,30 – Empoli-Fiorentina

ore 18,30 – Napoli-Monza

ore 20,45 – Atalanta-Milan

ore 20,45 – Bologna-Verona

Lunedì 22 agosto 2022:

ore 18,30 – Roma-Cremonese

ore 20,45 – Sampdoria-Juventus