SALA D’ATTESA – Abbiamo un vincitore…

Chiudono i seggi e così recita la classifica:


Madrina dell’evento la ragazza bionda dell’immagine dell’home page, che per l’occasione ha deciso che non la darà ai due seghini che hanno perso il contest ma nemmeno a quello che l’ha vinto…
Ma partiamo dal fondo a commentare i risultati: ultimo, ma non meno importante, Betisquadra (9 voti): il nostro isolano felice e orgoglioso della sua terra ha la fiducia dei lettori, che non vogliono crocifiggerlo. Nemmeno due settimane dopo aver deriso il sottoscritto per un infortunio a calcetto, dimostra la sua quintessenza di seghino: “TRAAAAACK! Distorsione e caviglia gonfia un melone giocando a calcetto! Stagione finita!Notte in bianco in arrivo!” ..eccolo li, la scure dell’ignominia del seghino si è abbattuta su di lui. Lui che, a questo premio sotto sotto un po’ ci teneva,  non l’ha presa benissimo, e questa è la sua espressione quando la giuria gli ha comunicato i risultati….

...so che questa lo manderà in bestia...

Ad un solo voto in più, a quota 10, conquista il secondo gradino del podio Situation, che perde l’occasione di mostrare orgoglione la foto con Pato spacciandosi per vincitore, ma si lancia in un commento così:

Cmq siamo organizzati alla grande porca troia. Sarà che dopo la serata di ieri vedo bello anche cose che sono oggettivamente brutte, però cazzo, siamo ultra seri. Non ci facciamo mancare niente. Siamo ultra-cordinati in Redazione, sempre sul pezzo…
GO Screwdrivers GO!

..voi penserete che l’abbia scritto dopo una sbronza colossale quando l’ultima cosa che uno dovrebbe fare è attaccarsi ad una tastiera, e invece…la storia continua così: “Ma il mio problema è che sn ubriaco da ieri, cioè stasera non sn neanche uscito.. ahah” ..pensate che campione mancato che abbiamo in scuderia!

Ma ora è arrivato il momento i dare risalto al vincitore, che ha sbaragliato la concorrenza con 15 voti, Stefano Kaaaaaaa-lunaaaaaat!!!!
Il redattore che ne sa più di tutti, insegna lingue e informatica, sa tutto di videogiochi e di musica, ma soprattutto è famoso per due cose: l’essere il redattore che riesce ad andare a tutti gli incontri, le reunion e le feste legate al mondo calcio e al mondo Milan, e mangiare più di tutti. Celebre la sua ultima abbuffata alla cena del milan day:

Dopo aver bevuto un Aperol ed una Coca, sgranocchiato un po’ di patatine e nachos…cinque antipasti, due primi, due secondi di carne, un secondo di pesce, due contorni e, per finire, la “torta fantasia”;

…La cena è stata piacevole, nonstante sia rimasto al tavolo senza donne. La seconda cosa per cui è famoso (e che potrebbe influenza la storie delle donne?) sono i suoi famosi pantaloni color caco…La redazione si sta attivando per ritrovare l’immagine di repertorio nel lungo archivio screw…
Nell’attesa lo lascio col suo meritato premio, complimenti vivissimi!!!

Il vincitore