Pare che L’affare Kakà sia saltato. Per motivi fiscali. Non per il motivo più logico, ossia che il ritorno del brasiliano sarebbe stata l’ennesima boiata di questo annus horribilis, ma per motivi fiscali. Cioè il giorno 27/08/12, ad un tiro di sputo dalla chiusura del mercato, la lungimirante dirigenza rossonera scopre che esistono degli ostacoli di tal genere, peraltro dopo averci terrorizzato per mesi paventando questo assurdo cavallo di ritorno.  Da non credere. Pare la storia di Al Capone, il quale imperversò in lungo e in largo in quel di Chicago con le sue efferatezze e venne fermato soltanto da una banalissima questione di tipo fiscale.  Sospirone di sollievo del tifo non evoluto. Di breve durata però:  Diarrà, che ci sarebbe servito come l’ossigeno, non arriverà, poiché sembra  che l’affare fosse legato a quello di Kakà. Il rischio è che siamoapostocosì.  La domanda è: secondo voi, in quale mese Allegri riceverà l’inevitabile calcio in culo? E sarà Tassotti a sostituirlo?

Sembra che per Niang sia fatta. Il giovanissimo francese sembra finalmente un giocatore del Milan. Sembra sia nostro insomma. Non sono ubriaco, è che l’utilizzo ridondante del verbo ‘sembrare’ col Milan è un obbligo, anche per gli acquisti più elementari o insignificanti, anche quando tali acquisti vengono dati per conclusi dall’infallibile Di Marzio. Il ragazzo dall’inquietante capigliatura ad esempio potrebbe non superare le visite mediche (canini da vampiro, alluce valgo, creste di gallo sul pisello o chissà cos’altro). Oppure potrebbe accadere qualsiasi altra cosa, così su due piedi non mi viene in mente nulla di sufficientemente assurdo ma potrebbe. Ma a parte questo, l’idea è buona, il giovanotto sembra promettente, anche se non è certo lui quello che risolverà i nostri guai nell’immediato:  cinque reti in trenta presenze lo scorso anno in Ligue 1 più un golazo nell’Under 21 francese su due presenze per un diciassettenne sono buone cifre, ma non tanto buone da far sperare in un nuovo Pelè o Ronaldo. In Francia lo definiscono il nuovo Henry, ma i francesi è risaputo che di sport cominciano a capire qualcosa soltanto quando la palla si ovalizza e trenta energumeni se le danno di santa ragione per impossessarsene. Comunque la domanda è: qual è secondo voi il fantasioso motivo per cui salterà anche questo acquisto?

Ho notato una grandissima intesa fra Cassano e Stramaccioni. Apro una parentesi sul secondo: a me dà l’impressione che sia un ragazzo simpatico, intelligente, furbo al punto giusto – specie nei confronti dei media –  e pure tecnicamente assai preparato. Sospetto sia meglio lui di Acciuga, ad essere sinceri. E’ vero, rispetto al livornese Stramaccioni è un po’ avvantaggiato guidando una squadra più buona ed essendo reduce dalla brillante vittoria sullo scarsissimo Pescara, senza contare che Allegri è l’allenatore più scarso del pianeta e non ci vuole molto ad essere meglio di lui. Però, così a naso, mi è parso di percepire un certo talento nel tecnico romano. Spero di sbagliarmi (ma in fondo chi se ne frega, l’Inter concorrerà per lo scudo almeno fino a metà gennaio, noi neppure fino a metà settembre). Chiudo le varie parentesi e passo alle domande: siccome è scontato che lo farà, quanto tempo secondo voi ci metterà Cassano a mandare  affaibucchì lo Stramicone suo? E in quale occasione?