LA CANTINA DEL GHOST

Bakaye Traoré: calciatore dell’A.C.Milan
Riccardo Montolivo: calciatore dell’A.C.Milan
Maurizio Zamparini: presidente dell’U.S. Città di Palermo

Capi d’imputazione:

A volte capita che per giudicare un calciatore devi vederlo all’opera più volte e forse non basta ancora. Non sono un esperto di calcio e nemmeno voglio diventarlo, ma una cosa l’ho capita perfettamente: Bakaye Traoré è un calciatore professionista, si, ma a sua insaputa.
L’ho definito, in un commento a caldo del match con il Cagliari, “calciatore per caso”. Purtroppo per noi l’abbiamo in rosa. Ma possiamo sempre tenerlo in panca.

L’altro fenomeno che stiamo vedendo arrancare a centrocampo è Riccardo Montolivo. Troppo lento e macchinoso. Dovrebbero obbligarlo a giocare al massimo con due tocchi. Se porta palla viene sodomizzato, sportivamente parlando, da qualunque avversario. Non è bello per lui e nemmeno per noi.

Un pensiero va dedicato con affetto e sbertucciamento a Maurizio Zamparini: ha cacciato un autobus pieno di allenatori, e ora ha preso Gasp! (vediamo quanto dura…) e addirittura Lo Monaco. Soprattutto quest’ultimo, con un passato al Catania. E’ come se il nostro Presidente onorario prendesse Branca… ho i brividi al solo pensiero.

A sgocciolare …

P.S. Siccome ho allargato la cantina e messo ganci in abbondanza, ci metto anche:

Klose per il gesto eroico e sportivo. Ma per favore. Di Canio l’ha massacrato e ha detto ciò che penso anch’io.
Carrera per la simpatia e la modestia. Abbiamo scoperto, grazie alla sua dichiarazione, che lui e il suo capo sono telepatici. Anch’io sono telepatico e appena mi collego con loro li mando in un posto molto frequentato. E non è la Gran Canaria.