Oggi mi son fermato a pensare, avevo mezz’oretta libera, carta ce n’era, deodorante pure. La situazione ideale per riflettere sul più e sul meno.

Ed ecco che mi viene in mente lui, l’infame, il compagno di scuola che studiava poco e male ma era l’artista del mezzuccio, scopiazzava qua e la, rubacchiava il rubacchiabile e finiva sempre col prendere voti più alti dei miei. Lo stesso che non veniva mai interrogato per primo, vuoi per la fortuna che gli ha consegnato un cognome con la M, vuoi perchè era un maestro della mimetizzazione, alla fine la scampava sempre..
Quello che non perdeva mai l’occasione per dare una slinguazzata alle chiappe dei professori e se questi dovevano dare la colpa a qualcuno beh, non toccava mai a lui.

L'infame, mentre esegue il gesto del seghino

L’infame, mentre esegue il gesto del seghino

Ora, se l’ultima volta che tu, lettore, hai messo piede in una scuola, c’era ancora la foto di Vittorio Emanuele appesa al muro e hai qualche piccola difficoltà a ricordare queste situazioni, ti faccio un altro esempio, più “attuale”, più da “terza età”: Hai mai avuto un collega che faceva di tutto tranne lavorare onestamente ? uno di quelli che se c’era da fottere uno, fotteva uno e mezzo che “non si sa mai”? Il classico tizio che se ha un bicchiere d’acqua in mano e tu stai andando a fuoco, piuttosto di spegnerti lo beve anche se non ha sete ? Ecco , io di quel tizio, sia che si tratti del compagno di scuola oppure dell’infame collega, non ne ricordo la fisionomia ma oggi che mi ci son fermato a pensare, me lo sono immaginato con un viso comune, con il parrucchino, e vestito di bianconero.

Completato il “bisogno fisiologico” di pensare mi sono recato sulla mia bella poltrona in salotto per godermi un DvD intitolato “le vittorie oneste della Juventus dalla sua fondazione ad oggi”.
L’ho inserito e si vedeva tutto nero. Sorpreso, telefono al negozio dove l’ho comprato, mi risponde il commesso e gli spiego il problema. “No, guardi che è così, è tutto nero fino al minuto 41, poi c’è la pubblicità del Danette di Danone e poi di nuovo nero per altri 15 minuti, perchè, se lo aspettava diverso ?” la sua risposta.

Juventus Milan signori. Il resto è paesaggio.