Milan – Ajax. Anche nel 2013/2014 il Milan è partito malissimo, se possibile, numeri alla mano, ancora peggio. Non abbiamo continuità e non abbiamo cattiveria agonistica. A giorni alterni siamo salvati da Kakà, da Balotelli o da Montolivo. Rispetto all’anno scorso, inoltre, vedo meno rabbia, meno convinzione. Stasera ci giochiamo il passaggio del turno. Spero in un successo, non perchè abbia mire di trionfi europei, ma per regalare ai tifosi altre due apparizioni (magari quattro in caso di fortunato sorteggio) nell’Europa che conta, prima di un presumibile forzato anno di oblio. Mi limito a tifare, senza particolari elucubrazioni tattiche. Mi accontento di un gol al novantesimo di bomber Matri. E’ forse chiedere troppo?

Per entrare nel clima, di seguito tre dei più storici incontri tra noi e i lancieri di Amsterdam.