A TUTTO CAMPO….GHOST TO GHOST

Il campionato è appena terminato, i gobbi hanno eguagliato il Triplet…ah no, la nuova dirigenza del Milan sta delineando l’organico direttivo e tecnico ma ciò che, in queste settimane, ha favorevolmente impressionato è stata la chiarezza e trasparenza di Marco Fassone.

Il suo arrivo è stato molto discreto, niente fanfare. Complici forse i suoi trascorsi dai gobbi, dai prescritti, dai chiagn’efott ma penso che, in fondo, sia perché il personaggio è un manager di alto profilo e non ami molto apparire sempre in primo piano. In poche parole è un uomo discreto e laborioso.

Infatti sono cambiate molte cose e quella che più mi ha fatto piacevolmente sorridere, è stata la rivalutazione di Casa Milan. Le trattative con i procuratori e i calciatori si fanno preferibilmente in quel luogo, non escono notizie, i risultati del lavoro arrivano molto velocemente.

La disponibilità economica, quest’anno, sta facendo fare cose alle quali non eravamo abituati da tempo. Ovvio che c’è stata una ampia pianificazione prima, ma Musacchio, Kessie e Rodriguez sono in già cascina, Biglia e Conti sono vicini ad esserlo e Belotti si sta cercando di capire se ci può stare.Tutto ciò è quasi un sogno, ma rispecchia fedelmente quanto è stato detto, il giorno dell’insediamento della nuova società. E non è poco.

Un sogno, aspettative che man mano si vedono concretizzate fanno solamente sperare che quest’anno si possa finalmente lottare per i vertici del campionato e magari fare una buona figura in EL. Io comincio a crederci seriamente.

P.S. So che non gli piace, ma oggi compie gli anni un personaggio molto noto della spiaggia ravennate e dei monti bellunesi: Auguri Marcovan.