Oggi ultima edizione della rubrica estiva, o meglio, ultima edizione prima della mia partenza verso ridenti località marittime italiane. Non aspettatevi colpi di scena, poichè il lavoro pre-festivo incombe sulla mia testa come una spada.

Scudetto 2006. Grazie al cielo la faccenda pare essersi conclusa. La Juventus, se necessario, si rivolgerà anche al Supremo Consiglio della Via Lattea, ma francamente la querelle sta iniziando nuovamente a tediarmi. Giuridicamente ritengo la scelta della FIGC corretta. Non mi spingo oltre, poichè ogni altra mia opinione non di diritto vi è nota ed è ormai superflua. Si tengano lo scudetto numero 14, con asterischi e prescrizioni annesse. Basta parole, stacchiamoli di nuovo sul campo.

Ganso. Il Brasile è uscito malamente dalla Copa America 2011. Una dose di sfortuna non può essere negata, ma nel complesso è apparsa una squadra slegata. L’impressione trasmessami da Neymar è stata abbastanza negativa, da Ganso, invece, disastrosa. Lento, sottoritmo e macchinoso. Fisicamente parlando è in condizioni indecenti. Poi, però, ci sono due piedi che raccontano poesie. Ha fatto veramente poche cose giuste, ma alcune di quelle erano figlie di una tecnica e di una velocità di pensiero quasi uniche. Rimane un giudizio sospeso. Non so cosa augurarmi, certo è che il rischio è alto, forse vale la pena correrlo.

Montolivo. Tutti ne parlano male. Ne hanno ragione. Non ha dimostrato nulla di concreto, nè ha avuto un’effettiva crescita in questi ultimi anni. Detto questo: io lo comprerei. Lo comprerei perchè è un talento, non completamente sbocciato, ma comunque un talento. In Italia può aiutarci molto e al tempo stesso essere discreta riserva in campo europeo. Ad un costo accettabile si può acquistare.

Milan – Solbiate Arno. Prima uscita stagionale. Presumibilmente una sgambata. Ho solo una certezza: segnerà Inzaghi.

Rosa 2011-2012. Vado in vacanza con un Milan e sono certo che ne ritroverò un altro. Questa la rosa che mi auguro di leggere il 17 agosto… Portieri: Abbiati, Amelia, Roma. Difensori: Abate, Antonini, Bonera, Mexes, Nesta, Taiwo, Thiago Silva, Yepes, Zambrotta. Centrocampisti: Ambrosini, Boateng, Fabregas (Hamsik), Flamini, Gattuso, (Kakà), Montolivo, Seedorf, Van Bommel. Attaccanti: El Shaarawy, Ibrahimovic, Inzaghi, Pato, (Paloschi), Robinho. Io penso che sia una rosa possibile e plausibile, avendo inserito tra parentesi eventuali alternative o giocatori in dubbio di permanenza.

Si viene… Resto in attesa di riempire questa voce con un nuovo post al rientro dalle ferie.

Si va… Rodney Strasser. Il giovane centrocampista della Sierra Leone scende sino a Lecce per crescere e maturare. Penso e spero che il ragazzo abbia l’opportunità di giocare molto. E’ uno dei nostri migliori giovani. Un po’ grezzo, ma in lui ho molta fiducia. Un pezzo del diciottesimo titolo è anche suo.

Consigli per gli acquisti. Felipe Melo Vicente de Carvalho, classe 1983. Mi prenderete per pazzo, ma abbiate fiducia quando vi dico che alla Juventus non ha avuto veramente modo di imporsi. Ha giocato molto in una squadra sempre allo sbando, priva di linee tecniche e tattiche definite, continuamente in divenire e rivoluzione. E’ un colosso del centrocampo, duttile e intelligente tatticamente, fino a quando il suo cervello non si spegne. Un azzardo a 360°, eppure io (ad un buon prezzo) lo porterei a Milano di corsa.