La mia odierna giornata di chiusura del calciomercato si è pressochè focalizzata solo sulla scoppola che l’Italia del basket ha preso dalla Serbia. Buon primo quarto, discreto terzo quarto, ma orripilanti secondo e quarto quarto. Amen, guardiamo oltre.

Con oggi si chiude la rubrica estiva ed è quindi buona norma tirare le somme dell’estate rossonera, comunque portatrice di un bel trofeo nazionale a danno dei cugini nerazzurri.

Si viene… (difesa) Mexes e Taiwo, (centrocampo) Aquilani; Nocerino e Pelè (?), (attacco) El Shaarawy.

Si va… (difesa) Papastathopoulos, Oddo, Legrottaglie, Jankulovski e Vilà, (centrocampo) Pirlo, Merkel e Strasser, (attacco) Beretta, Paloschi e Oduamadi.

Valutazione. Il mercato del Milan, viste le aspettative, non può non ritenersi deludente. Non condivido l’opinione di chi parla di proclami a destra e a manca, ma è innegabile che la campagna mediatica di mister X (silenziosamente approvata dalla dirigenza) si sia rivelata un boomerang. Le trattative per Hamsik e Fabregas ci sono forse state, è però completamente mancata la soluzione di ripiego in termini di alto profilo del giocatore. Detto ciò, limitatamente al campionato italiano, ritengo che possa rivelarsi sufficiente, poichè alcuni elementi validi sono stati innestati. E’ stata messa sul filo di lana una toppa al grave infortunio del modesto, ma utile, Flamini. Arriva Nocerino a titolo defintivo. Personalmente è un giocatore che mi piace ed è anche relativamente giovane: bene. Per l’Europa l’obiettivo sono i quarti di finale. Nulla più, dato che sotto questo aspetto non è stato fatto alcunchè di determinante. Voto complessivo: 6.

Le avversarie. La Juventus ha ripetuto il passato mercato. 100 acquisti, di cui forse 2 buoni. Ora ha una rosa di 733 elementi, dove persino Krasic è diventato una pippa. Incomprensibili. Non mi si venga a dire che il loro è stato un buon calciomercato. Voto 4. L’Inter attualmente ha una gestione similare al Milan post Atene, vale a dire sciagurata. Per sostituire Eto’o hanno preso Forlan e Zarate. Anche loro non hanno seriamente agito sul centrocampo, acquistando il solo Poli (oltre ad Alvarez). Fatico a seguire la logica che li guida, a meno che non sia colpa dello sbandierato FPF tanto sbertucciato dagli interisti e odiato dai milanisti quando era cavallo di battaglia di Galliani. In ogni caso hanno portato in nerazzurro alcuni giocatori interessanti, cosa che secondo me non è riuscita alla Juventus. Voto 4,5. Il Napoli non reggerà il doppio impegno e, nonostante un discreto mercato (voto 6,5), non arriverà nelle prime 3. A Roma sponda giallorossa è partita la rivoluzione americana guidata da uno spagnolo. Sono arrivati giocatori nuovi (Lamela, Pjanic e Angel), ma è presto per capire la loro dimensione in quanto ogni valutazione sarebbe viziata dalla precoce eliminazione con lo Slovan. Voto 6 (ma in sospeso). La Lazio ha investito bene facendo acquisti mirati. Il punto negativo è che ha portato in Italia due ottimi giocatori al canto del cigno: Klose e Cissè, anche se Djibril ha solo 30 anni. Quanto dureranno? Difficile a dirsi. Voto 7.

Qualcuna delle altre. A cascata: Udinese, voto 5. Fiorentina, voto 4. Palermo, voto 2. Genoa, voto 7. Il resto non saprei, fatemi leggere bene le rosa e vi saprò dire.

Settimana prossima parleremo dei pronostici per la nuova stagione.

Mi raccomando: tutti insieme per Morganella!