Champions League (13.03.2012). Il post odierno è redatto prima di conoscere il risultato di Bayern – Basilea e Inter – OM. Data la circostanza mi lancerò in un pronostico, cosicchè domattina alle 7.30 i primi utenti possano vedere la mia bravura e/o ignoranza in campo calcistico. Partiamo dalla squadra bavarese che, a dispetto del modesto avversario, faticherà non poco. Prevedo i tempi supplementari con vittoria finale del Bayern per 2-0. Al contrario l’Inter, nonostante il periodo non brillantissimo, avrà vita relativamente facile contro una squadra allo sbando come l’OM. I nerazzurri vinceranno 4-1.

Champions League (14.03.2012). Rimanendo in tema, passo ai pronostici di questa sera. Ho la sensazione che il Napoli farà il miracolo a Londra, strappando un clamoroso pareggio o, alla peggio, una sconfitta di misura. Il Real Madrid, invece, dilagherà sul CSKA. Mi aspetto una vittoria non dissimile a quella ottenuta dal Barcellona contro il Bayer Leverkusen. Ad occhio direi 5-0 per il Real.

Quarti di finale. A conclusione degli ottavi di finale queste saranno le squadre qualificate per il turno successivo: Apoel Nicosia, Barcellona, Bayern Monaco, Benfica, Inter, Milan, Napoli e Real Madrid. E’ evidente come tutte le squadre del lotto sperino di essere sorteggiate con i ciprioti. Ho, però, la nitida percezione che al Milan toccherà una di queste quattro squadre: Bayern Monaco, Inter, Napoli o Real Madrid. Tra queste sceglierei il Bayern Monaco. Gli accoppiamenti sorteggiati saranno i seguenti: Apoel Nicosia – Barcellona, Inter – Napoli, Benfica – Real Madrid, Bayern Monaco – Milan. Vediamo quanti dei miei pronostici saranno indovinati.

Ibrahimovic. In occasione della manata ad Aronica scrissi che l’acquirente del pacchetto Zlatan Ibrahimovic deve accettare lo stesso in quanto tale, con i suoi pregi calcistici e gli innumerevoli difetti caratteriali. Allegri prima, la brava e piacente Vera Spadini poi, ne hanno fatto le “spese”. Ciò detto, cosa cambierei di Ibrahimovic? Nulla. Il centravanti svedese è così determinante in Italia grazie al suo scorbutico, arrogante e aggressivo atteggiamento. Non devo uscirci a cena, non devo sposarlo, devo assieme a lui soltanto vincere. Finchè questo accade, il resto non mi tocca.

Silenzio stampa. La parola e l’espressione del pensiero sono un diritto. Ne segue che l’autocensura è un’idiozia. Sono sempre e comunque contrario ad ogni forma di silenzio stampa da parte delle società calcistiche. Cosa pensano di ottenere con tale forma di protesta? Maggiore attenzione? Maggiore protezione? Ad occhio mi pare si ottenga solo ulteriore dileggio. In ogni caso, il silenzio di Chiellini, Conte e Marotta rappresenta semplicemente un beneficio per le mie orecchie e per il tubo catodico.

Boateng. Chiudo i miei pensieri settimanali con una provocazione. Il calciatore Kevin Prince Boateng rappresenta per noi un elemento fondamentale. Ma può definirsi imprescindibile? Da un conto spannometrico risulta che lo stesso ha saltato oltre 30 partite in 2 anni, ciò nonostante il Milan ha vinto tantissimo e si è saldamente mantenuto nelle prime posizioni. Indipendentemente dalla sua preoccupante fragilità, non vi pare che si parli dello stesso come un giocatore infungibile quando, alla resa dei conti, non pare esserlo?