La stagione si è conclusa con una meritata passerella di coloro che hanno scritto le ultime pagine di gloria internazionale rossonera. Devo dire che ho provato anch’io di commozione, com’era giusto che fosse, ma sia chiaro che nessuno di loro dovrà cambiare idea, e laddove Galliani dovesse provarci, abbiano la forza di non tornare indietro. Ah l’addio vale anche per Seedorf che a quanto pare nonostante le indiscrezioni di ieri mattina un pensierino per l’allungamento sembra stia facendolo.

Sono contento che in fondo la nostra sconfitta al derby consente ai cugini di partecipare alla prossima Europa League, ovviamente nel caso in cui superino i preliminari ma non penso che la banda Stramaccioni troverà ostacoli. Fatta questa premessa, proviamo a fare un bilancio sintetico della stagione conclusa.

 Stagione eccezionale ovviamente per Juve, per l’Udinese che addirittura si piazza meglio dell’anno scorso, e per l’Atalanta partita con l’handicap.

Stagione buona per Parma, Bologna, Catania, Chievo e Lazio.

Per noi in fondo a mio parere è stata una stagione da 6 in quanto centriamo la Champions diretta, come sufficiente del resto la stagione del Napoli (una media tra il 7,5 per la coppa e il 5 per il campionato), del Siena, del Cagliari e anche del Novara che ha fatto un campionato dignitoso.

Insufficiente invece la stagione della Roma che è stata troppo discontinua e nonostante il progetto affascinante dovrà ricominciare daccapo, come anche quella del Palermo, di Lecce e Cesena anche se qui non è che c’erano molte premesse positive.

Gravemente insufficiente invece il bilancio di Genoa e Fiorentina, salve per miracolo, e  Inter che con 3 cambi di panchina malgrado il discreto lavoro di Stramaccioni e i due derby vinti (noi siamo stati dei fenomeni…) sono usciti agli ottavi di champions con un avversario modesto e in campionato chiudono con un anonimo 6 posto.

 

P.S.  Dimenticavo!! Abbiamo salutato con calore tutti i nostri reduci, io però vorrei ritagliare un angolino anche per Kakha Kaladze, giocatore duttile che al netto delle ultime stagioni anche lui, per me, lascia un buon ricordo.