SALA D’ATTESA – Il giorno è arrivato, si comincia!

Oggi si apre ufficialmente la XXX edizione dei giochi olimpici, per la terza volta (dopo 1908 e 1948) in terra britannica, a Londra.
17 giorni di gare (anche se già mercoledì si sono giocate le prime di calcio, con annesse gaffe), 302 medaglie in palio per i 10500 atleti partecipanti (e per la prima volta tute le nazioni hanno almeno un atleta di ambo i sessi), suddivise in 26 sport, per un totale di 39 discipline.
L’idea dell’Olimpiade mi ha sempre affascinato, fin da piccolo: un mix di sport totalmente diversi, razze e culture completamente differenti l’una dall’altra, unite per quasi un mese verso un obiettivo comune, senza (all’apparenza) altra forma di divisione che non sia quella del campo (o pedana, vasca, tavolo che di si voglia). Il villaggio olimpico, dove ovunque ti giri vedi un campione a mangiare o girovagare per le aree a lui estranee (anche se i “pro” non dormono al villaggio, ma in super hotel con tutti i comfort e le tranquillità), dove puoi provare esperienze culinarie, ma anche di vita, di Paesi più o meno lontani e più o meno conosciuti. Poi, dopo gli ormai noti racconti di Hope Solo e altri, come non desiderare un assaggio di questa esperienza?

Sarà un’occasione di unità nazionale? Lo si spera. Ma soprattutto sarà l’occasione di scoprire realtà che emergono agli occhi dell’italiano medio solo ogni 4 anni, realtà diverse dal calcio, ma fatte dalle stesse persone, che ci mettono impegno, cuore e fatica per raggiungere un obiettivo e coronare il proprio sogno, con molte difficoltà (soprattutto economiche) in più. E mi viene da pensare agli sport come la scherma, il canottaggio, la vela e il tiro con l’arco o al piattello, dove riusciamo sempre a raccogliere qualcosa, ma che troppo presto viene dimenticato in nome dell’osannato pallone.
Proprio dalla scherma arriva la nostra portabandiera, un’alfiera donna: la regina della pedana,  sua maestà VALENTINA VEZZALI che a 38 anni, alla sua quinta e (forse) ultima olimpiade, dopo 5 ori olimpici, 13 mondiali e altri svariati piazzamenti tra prove di singolare e a squadre, viene chiamata a portare il vessillo nazionale nel nuovo stadio olimpico di Londra, quel tricolore che ci rende a volte tanto orgogliosi e a volte tanto sconsolati di appartenere e sostenere.
Personalmente avrei scelto Leo Lo Bianco, palleggiatrice dell’italvolley femminile, che a 34 anni è tornata ad essere la numero uno sul campo, dopo aver sconfitto un tumore che l’ha tenuta, lo scorso anno, lontana dai campi per mesi, ma la scelta non mi dispiace; per quello che ha fatto, ha ottenuto e vinto in carriera, per la grinta (un po’ alla Inzaghi) con la quale sale sulla pedana ogni volta, se lo merita, e sarà ancora più motivata (semmai ce ne fosse bisogno) a portarsi a casa più medaglie possibili, con l’aiuto del suo team, dalla Errigo alla Di Francisca.

Ma ai giochi ci saranno molti campioni, che saranno protagonisti, ognuno nella sua disciplina..Penso a Roger Federer che può conquistare l’oro olimpico nella sua Wimbledon, il team USA di basket, pronto a fare polpette degli avversari, Phelps pronto a macinare altri record in vasca, così come la nostra Federica Pellegrini, di cui si può discutere simpatia, carattere e bellezza, ma di certo non la bravura, Usain Bolt pronto a polverizzare piste (non alla Lapo eh), avversari, ori e record.

GLI AZZURRI – Le nostra speranze di medaglie sono concentrate tra nuoto e scherma, con qualche spiraglio sugli sport di squadra come pallanuoto (M e F) o pallavolo (più F che M), con il sogno della coppia Cicolari – Menegatti di sbancare e portarsi a casa un podio anche loro. Altre gioie potrebbero arrivare dal tiro, dai tuffi femminili (Tania Cagnotto), dal pugilato maschile (Cammarelle su tutti), canottaggio e canoa (l’eterna esperienza di Josefa contro la sbarbina gioventù delle avversarie). Difficilmente vedremo un atleta italiano sui podi di atletica o tennis, pur avendo spedito un buon gruppo di atleti oltremanica.
In ogni caso, in ogni gara, su ogni campo, FORZA AZZURRI !!!

Vi lascio con un sondaggio. Chi sarà il protagonista dei Giochi 2012? E, se volete, nei commenti buttate li anche il vostro pronosticant e la vostra gufata all’atleta che non riuscite a sopportare…

Londra 2012 sarà l'Olimpiade di...

  • BOLT, ori e record del mondo (29%, 4 Voti)
  • FEDERER, oro olimpico a Wimbledon (21%, 3 Voti)
  • USA BASKET, sulle orme del Dream Team (21%, 3 Voti)
  • PELLEGRINI, che si conferma regina dei 200 sl (14%, 2 Voti)
  • PHELPS, 7 ori in 7 gare (7%, 1 Voti)
  • lo "STEVEN BRADBURY" di Londra. Ma dovete anche dirmi, nei commenti, in che sport (7%, 1 Voti)

Totale Votanti: 14