SALA D’ATTESA – Una gioia quasi senza fine


CHAMPIONS – Ed eccoci qua..la vittima sacrificale del terribile, imbattibile, alieno Barcellona diventa leone per una sera e fa dei catalani una Paella, servita in due abbondanti razioni di godimento puro, prima da Boateng e poi da Muntari, al termine di una grandissima azione e prestazione generale. Potremmo trovare le sbavature, ma “fare la punta al cazzo” dopo una serata così sarebbe eccessivo.
Meglio sottolineare i meriti dell’allenatore, tanto criticato, di Boateng, tanto fuori forma, di un Elshaarawy sempre importante, una difesa incredibilmente solida e un Ambrosini vecchio cuore rossonero. Ma anche del giovane cuore-gambe-testa Niang, del talismano Traorè e della coppia Balotelli-Robinho dalla tribuna, perchè anche questo è essere squadra.
Complimenti anche alla curva, autrice ieri sera di una coreografia da grandi occasioni, con Kilpin, fondatore del diavolo, in bella msotra, il giorno del 27° compleanno del Milan targato Berlusconi. Dei meriti li hanno anche quei 9.000 fedelissimi, o pazzi, o fortunati, che hanno deciso di scommettere il risultato esatto della partita, un 2-0 quotato 30 volte la posta, alla faccia della maggioranza (55%) che quotava il 2, o l’over pensando alla goleada catalana. CHAPEAU, anche a loro.

ottavi EL
EUROPA LEAGUE
– Si sono giocati oggi i ritorni dei sedicesimi di Europa League, con 3 squadre italiane impegnate. Il Napoli, dopo le 3 sberle prese al San Paolo, ne ha rimediate altre due nelle fredde terre dell’Est, uscendo in maniera pessima dall’Europa. Il misterone Waltr Crying Mazzarri pare non riuscire ad infondere in quei seghini del calibro di Pandev e Calaiò la caca per affrontare dei match Europei. Anche se resta migliore di Allegri per alcuni. c’est la vie. La Lazio, dopo la rocambolesca partita d’andata, finita 3-3 con 3 rigori contro, supera il Borussia Moenchengladbach 2-0 e si guadagna un’altra gita in Germania, stavolta a casa Stoccarda. L’Inter, in un periodo non proprio dei più felici, riesce a vincere facile anche questo ritorno, con doppietta di Guarin (cioccolatini da mandare a Palacio per il primo assist ed al portiere Rumeno per il secondo) e 3-0 finale firmato Benassi, ottimo giovane della primavera nerazzurra. Ora per i cugini si prospetta il Tottehnam, non proprio la più facile tra le avversarie.

vediamo di non sbandare ora…

Domenica c’è il derby, gara diventata importantissima per il terzo posto, che vedrà in campo un Balotelli in più e forse un Ranocchia in meno, che se volesse dire Cambiasso arretrato a fare lo stopper sarebbe una grande cosa per il nostro tridente delle creste…

Il sorpasso avvenuto in classifica domenica scorsa, grazie alla vittoria contro il Parma e contemporaneo cappotto preso a Firenze, ha spento gli sfottò interisti e mi ha fatto pensare a quanto sembrano lontani i tempi in cui era appena uscito l’iphone 5, la cui funzione principale era poter vedere il Milan in classifica, e la situazione matematica diceva che stavamo a -15 dalla Juve capolista e -11 dai cugini.

.


GIOIA…LA FINE
– Scrivevo nel sottotitolo di una gioia quasi senza fine. Si, perchè qualcosa è finito, qualcosa di molto importante, bello e divertente. Qualcosa che mi ha segnato, insegnato e mi segnerà per tutta la vita. Parlo dell’esperienza, unica, dell’Erasmus, di cui ormai anche io ora sono un ex. Per chi tra i lettori può ancora andarci, CHE CI VADA. che parta, veda, viva e sfrutti questa esperienza, ovunque sia e ovunque voglia: Spagna, Germania, Francia, Gran Bretagna, Paesi Scandinavi, Paesi dell’Est..non importa il dove e con chi, l’importante è lo spirito che caratterizza questo periodo, intenso e ricco di emozioni, della vostra vita.
E per farmi capire che era proprio finita, niente di meglio che passare in 16 ore, dai 20° di Las Palmas, giocando a beachvolley in spiaggia, ai – 0.5° di Bergamo, che mi ha accolto con i prati bianchi e la neve che è scesa per tutto il giorno, mentre dormivo, dato l’after fatto per arrivare in aeroporto. Nel frattempo, mi sono arrivate voci di una giornata passata al mare con 31°. SALUTI…..