Un autentico valore aggiunto...

Un autentico valore aggiunto…

Il Milan accede ai quarti di finale di Coppa Italia superando a san Siro in una gara secca il Sassuolo, la stessa squadra che circa dieci giorni fa ci aveva sconfitto in campionato. Partita abbastanza equilibrata nei primi 20 minuti, poi Cerci – titolare dal primo minuto – al 24′ tira finalmente nello specchio della porta. L’equilibrio viene rotto al 37′ dal Pazzo che segna con una girata su suggerimento di Cerci dalla destra. Tempo di smadonnare per il palo sempre di Cerci e per il gol fortunatamente annullato agli ospiti su palla inattiva e il primo tempo lo si può archiviare…

La ripresa è certamente più vivace; i rossoneri sfiorano varie volte il raddoppio con Pazzini ma al 62′ la tegola, ossia il rigore concesso agli emiliani per un contatto in area di Zapata su Pavoletti. Rigore quantomeno da rivedere, sta di fatto che lo stesso Sansone s’incarica di battere il penalty e pareggia spiazzando Abbiati (al suo ritorno tra i pali)…

Il Diavolo però non ci sta e reagisce; la reazione c’è, anche se in alcuni casi un po’ confusa. Il Diavolo fa obiettivamente qualcosa in più contro un avversario ben organizzato e gli sforzi vengono ripagati all’85’: proprio mentre subentra lo spauracchio dei supplementari Poli centra con un tiro di prima la traversa e De Jong si lancia in avanti e calcia una bordata sulla quale il portiere del Sassuolo non tenta neppure una parata. Di Francesco tenta il tutto per tutto con l’ingresso in campo sia di Berardi sia di Floro Flores ma la vittoria ed il passaggio del turno è solo nostra…