La partita di ieri non mi è piaciuta. Un buon inizio di partita e un gollonzo graziosamente regalato dal Palermo ci avevano spianato la strada; dopodichè mi sarei aspettato di vedere una squadra che chiudesse il match e invece per un ora ha badato con molta sufficienza e presunzione a gestire il risultato. Poi dopo lo strameritato pari rosanero la buona vena di Suso ha creato diversi spunti che hanno portato infine all’azione del gran gol di opportunismo di un indemoniato Lapadula, e i tre punti sono finiti in saccoccia.

Insomma, un paio di punti rubacchiati a ulteriore conferma che quest’anno fino a oggi ci sta girando tutto bene a differenza delle stagioni addietro. La squadra sta acquisendo una certa personalità, forse anche eccessiva che la porta a pensare di essere più forte e completa di quanto in realtà lo sia: benvenga la sosta Nazionali che può consentire a Montella di smorzare un po’ questa presunzione e preparare con la giusta concentrazione ed umiltà una partita sempre speciale come sarà il derby alla ripresa.

Sia chiaro, non è che mi dispiaccia avere 25 punti e il terzo posto provvisorio in classifica; solo che dobbiamo essere sempre consapevoli che siamo più in alto di quello che è il reale valore di questo gruppo e che mi piacerebbe vedere più cattiveria sportiva, come quella che trasmette Lapadula ogni volta che viene chiamato in causa. L’ingresso di Gianluca ha rivitalizzato la manovra offensiva e il meritato primo gol con la nostra maglia non poteva arrivare in un momento migliore e servirà da stimolo a un sempre più spento Bacca.

I migliori ieri per me sono stati Suso e Lapadula, due stelle, e un Locatelli (una stella) che sta crescendo costantemente; negativi Kucka, un bidone, e Bacca, due bidoni.

Aggiornamento S&B del 03/11/16

sb-031116