Eccomi qui, scusate il ritardo, ma sembra che abbia più impegni quando sono a casa solo che quando non lo sono.

Ieri sera ero alla cena di squadra e le tv del locale mostravano Sky Sport 1 dove veniva trasmessa la finale di andata di Coppa Italia Primavera. La partita in questione era tra i Campioni d'Italia in carica del Palermo e il Milan. La prima cosa che mi è saltata all'occhio è stata che si giocava non in un campetto di provincia dove di solito giocano il campionato primavera, ma al Renzo Barbera, lo stadio principale di Palermo. Il colpo d'occhio non era granchè, insomma saranno stati circa 15.000 spettatori, ma in uno stadio da oltre 40.000 sono ben pochi. Il ritorno si giocherà a San Siro e li sembrerà ancora meno il pubblico, ma mi pare giusto far giocare questi ragazzi che si sono conquistati un importante finale di categoria, nello stadio principale. 

La nostra Primavera ha dovuto affrontare varie compagini per arrivare in finale, ma la più difficile è stata nel secondo turno eliminatorio dove nel derby con l'Inter hanno ribaltato il 2-0 dell'andata andando a vincere 3-0. 
Ieri sera i ragazzi, che a detta di qualcuno sarebbero già pronti per esser schierati titolari in Serie A al posto di qualche vecchio, si schieravano così: Donnarumma, Ghiringhelli, Meregalli, Romagnoli, Strasser, Pasini, Verdi , Novinic, Zigoni, Oduamadi, Schenetti. 

Non starò qui a raccontarvi la partita in tutte le sue occasioni, ma vi dirò che ho visto un bel gioco da parte dei ragazzi di Stroppa, anche se qualche volta in difesa mi sono sembrati troppo vulnerabili e Donnarumma ha effettuato delle uscite un pò troppo avventate che gli sono costate un giallo e un rosso, se si limita nelle uscite può essere un buonissimo portiere per il futuro. Soprattutto l'ultima uscita dove involontariamente ha colpito al volto il bravo attaccante rosanero Giovio che ha perso i sensi ed è stato subito portato al pronto soccorso, perfortuna la TAC ha dato esito negativo.

In attacco abbiamo avuto diverse occasioni, una su tutte col nostro numero 10 Oduamadi che però non ha angolato abbastanza la palla e si è fatto respingere

il colpo di testa, sulla ribattuta Zigoni colpisce troppo d'esterno e la palla sfiora il palo. Il gol nostro è un'invenzione di Zigoni, tanto criticato da molti dopo l'esordio di domenica, ma secondo me con ampio margine di crescita. Slalom tra due/tre pari età siciliani, entra in area e batte Caroppo con un destro a fil di palo. Dopo pochi minuti però invenzione di Mbakogu che trova Giovio, che aiutato dalla nostra non troppo perfetta difesa batte Donnarumma.

Il Palermo ha anche l'occasione di portarsi in vantaggio dopo il rigore provocato dall'estremo difensore milanista, ma Perucchini appena entrato al posto di Verdi ipnotizza Mbakogu e para il rigore che vale l'1-1 fuori casa.

In giro si sente dire che il Palermo ha un settore giovanile tra i migliori d'Italia, non per niente l'anno scorso hanno vinto lo scudetto, però vedendo la partita di ieri sera anche il Milan non sembra da meno, non tutti quei giocatori cresceranno e arriveranno in prima squadra, molti verranno dati in prestito, ma se gli si darà il tempo di crescere magari incominciando a farli ambientare nella prima squadra, come giustamente sta facendo Leonardo, (vedi convocazioni di Verdi, Zigoni, Romagnoli, De Vito) forse potremmo anche ricavarne qualcosa.

Ultima cosa, il ritorno si giocherà il 14/04/2010 alle 20:30 a San Siro, se non avete niente da fare andate a sostenere questi ragazzi, che giocano ancora per passione e ci tengono ad indossare la maglia rossonera e in certi momenti probabilmente lo fanno con più passione dei campioni che scendono in campo la domenica pomeriggio.