Penultima edizione estiva della rubrica. Il 31 agosto scriverò l’ultima proprio in concomitanza con la chiusura del mercato. Quel giorno tireremo le somme dell’estate in relazione a squadra e prospettive future della stessa. Oggi concediamoci un po’ di sano cazzeggio.

Udinese – Arsenal. Ho osservato con grande attenzione il match d’andata. L’Udinese ha perso solo per un pizzico di sfortuna e per la carenza di un vero attaccante. Il Di Natale europeo (vedasi Europei 2008 e Mondiali 2010) è lontano parente del Di Natale italiano. Detto ciò, credo che stasera l’Udinese possa riuscire dove non è stata capace l’anno scorso la Sampdoria. Un Arsenal così dimesso, eccezion fatta per il rientro di Van Persie, non si vedeva da tempo. Paiono in smobilitazione ed in ennesima ricostruzione. E’ un’occasione da cogliere al volo, veramente alla portata (sicuramente finirà 9-0 per l’Arsenal, eheh!). Non tifo Udinese per ottenere la cosiddetta “prima fascia” nei sorteggi. Tifo Udinese per il gusto di farlo.

Giuseppe Rossi. E’ veramente incomprensibile che un giocatore come Giuseppe Rossi non riesca a trovare una squadra in Italia disposta a pagarlo per quello che effettivamente vale. E’ un attaccante talentuoso, completo, intelligente, da 20 gol a stagione (l’anno scorso 32!), eppure nessuno lo acquista. Neppure il Barcellona ha chiuso l’affare, preferendogli Sanchez. Scelta che non condivido. E’ milanista, veramente non capisco cosa stiamo aspettando.

Sciopero. L’ennesimo minacciato sciopero dei calciatori questa volta potrebbe per il Milan cadere a fagiolo: troppi infortuni. Inutile negarlo. Aggiungo che non vale la pena fare nuovamente i moralisti (cosa che è accaduta anche a me). Sono anch’essi lavoratori, molti strapagati, ma lavoratori. Difendono i loro diritti i milionari della NBA e della NFL, lo fanno in Liga. A prescindere dalla bontà della protesta, non vedo perchè non possano farlo in Italia. Sino a prova contraria, scioperare è un diritto.

Insider e calciomercato. D’estate si susseguono le letture di siti specializzati, blog fidati, forum informati. Tutti ci provano, quasi nessuno ci prende. Sul punto non capisco i commenti infastiditi, gli insulti e le polemiche. Si legge ed è ovvio che non sia oro colato. La figuraccia è fatta da chi pensa lo sia, non da chi ti “raggira” con fregnacce.

Morganella. Il Novara di Morganella ha vinto 4-0 nella sua prima uscita ufficiale. Turno di Coppa Italia passato in modo agevole. Detto questo, il Novara ha messo insieme un attacco che per la Serie A è imbarazzante.

Si viene… Di Alberto Aquilani parleremo solo a cosa fatte.

Si va… Il solo Flamini si è allontanato da Milanello, ma per andare a farsi vedere in Francia il ginocchio spezzato dalle finte di Pasquato. Stagione compromessa.

Consigli per gli acquisti. Angelo Palombo, classe 1981. E’ evidente che il Milan, Aquilani a parte, sia alla presumbile ricerca di un ulteriore centrocampista. Un giocatore che faccia quantità numerica in un reparto comunque bisognoso di volti nuovi. Non si tratta di un campione, bensì di un discreto giocatore. Palombo ha esperienza italiana e internazionale, nonchè un certo spirito di rivalsa. Come soluzione tappabuchi, io non la disdegnerei.