Torna la consueta rubrica settimanale, in via eccezionale collocata di venerdì.

Milan – Cesena. Arriviamo alla partita di domani in condizioni eufemisticamente precarie. Zero chance di vero turnover, pochi centrocampisti e nessun attaccante. Il Cesena ha già l’acqua alla gola, noi non possiamo più permetterci di sbagliare. E’ una situazione complicata. L’anno scorso, assai rimaneggiati, vincemmo in casa con i romagnoli per 2-0… Ma c’era Ibrahimovic! La mia formazione per domani: Abbiati, Abate, Yepes, Thiago Silva, Taiwo, Nocerino, Van Bommel, Emanuelson, Aquilani, Cassano, El Shaarawy. Ricetta: incrociare le dita e tifare.

Cassano e Pato. Due giocatori così diversi, due giocatori così vicini. Protagonisti delle nostre ultime uscite ufficiali hanno avuto rendimenti alterni. Pato presente per 25 secondi in terra catalana e poi sempre e comunque nullo. Cassano assente per 65 minuti in Spagna, presente e decisivo nelle altre partite italiane. Non ho dubbi su chi dei due (fatta la tara dei difetti) sia più calciatore. Se fossi in Pato mi preoccuperei. Il mio credito verso di lui si sta esaurendo. Ricetta: aspettare ancora, ma nel caso di esito infausto vendere al miglior offerente.

Allegri. L’inizio del Milan è stato assai poco brillante. Pechino a parte non si è vinta alcuna partita ufficiale. Domani è un crocevia fondamentale. I risultati discutibili determinano necessariamente il fiorire di variopinte critiche ai danni di Allegri. Allo stesso imputo, come sempre, una tardività nei cambi, ma non il generale momento negativo. E’ chiaro che l’allenatore è il primo soggetto che deve assumersi le responsabilità, ad oggi però infortuni ripetuti e insufficiente valore di alcune riserve m’impone di temporeggiare in tema di “critiche all’allenatore”. Ricetta: attendere il rientro di Boateng, Ibrahimovic e Robinho, per poi vedere gli accadimenti.

Il consiglio del giorno. Detto popolare prevede il consumo di una mela giornaliera per evitare qualsiasi tipo di contatto con i medici. Pare che tale regola valga anche per gli allenatori. Moratti ultimamente gode di ottima salute. Zamparini, per chi non lo sapesse, è immortale. Esoneratene subito uno, vi sentirete meglio.

Il prescritto del giorno. Marco Travaglio, classe 1964. Nel 2010 la Corte d’Appello penale di Roma condannò il giornalista a 1000 euro di multa per il reato di diffamazione aggravato dall’uso del mezzo della stampa, ai danni di Cesare Previti. Il reato era stato commesso mediante un articolo pubblicato sulla rivista l’Espresso del 03.10.2002. La sentenza d’appello riformò la condanna in primo grado in ordine alla determinazione nella pena, ma non ne intaccò l’impianto di merito. Il 23.02.2011 la condanna per diffamazione confermata in appello cadde in prescrizione, causa ritardo nella pubblicazione delle motivazioni della sentenza.

Chiedetelo a… Anche questa settimana numerose sono state le domande giunte alla posta del nostro caro procuratore federale. Per ragioni di tempo e spazio, ne sono state selezionate tre. Non smettete però di scrivere, prima o poi risponderà anche a voi.

Domanda n. 1 – Alla luce del risultato di stasera (ndr. Novara – Inter 3-1), avere anche Rigoni titolare al fantacalcio sarebbe stato un godimento eccessivo? (Rickidevil)

Caro Rickidevil, lo sarebbe stato se tu lo avessi avuto con te sotto le lenzuola. In caso contrario, non so dirti. Se godi con il fantacalcio, ti consiglio di passare al fantaporno. Io schiero come tridente Rocco Siffredi, Franco Trentalance e Shyla Stylez. Domani mi trovo con gli amici per il mercato di riparazione. Se sei interessato scrivimi.

Domanda n. 2 – Ritiene anche Lei che il problema dell’Inter non sia la difesa a 3, ma la totale bollitura dei centrocampisti che, quindi, non forniscono alcun tipo di filtro e protezione? (Mattoinh7)

Caro Mattoinh7, il problema dell’Inter si circoscrive nella mancata telefonata all’arbitro Bergonzi. E’ risaputo che per talune persone giuridiche ciò rappresenta un diritto o tutt’al più una violazione prescritta. La difesa a 3 non è la causa, bensì l’effetto di un mancato nuovo accordo con Telecom Italia. Per filtri e protezioni consiglio i solari di Bottega Verde, funzionano meglio della nuova linea Nivea Cambiasso.

Domanda n. 3 – Se la tipa è stitica e non caga da venti giorni, il sesso anale può essere un rimedio? (Zioalduccio)

Caro Zioalduccio, esistono rimedi diversi? Io ho provato a mettere delle prugne Sunsweet nel sedere, ma non hanno sortito lo stesso effetto.