Juventus – Milan 2-2. Sono felice della prestazione del Milan. Sono entusiasta del carattere e della determinazione che la squadra ha complessivamente mostrato ieri sera. Siamo stati eliminati, ma siamo una squadra con le palle. Indipendentemente dai risultati che si raggiungeranno a maggio, ieri abbiamo dato prova di essere SQUADRA. Era da tempo che non vedevo il Milan sputare l’anima anche in partite che oggettivamente non rappresentano il nostro primario obiettivo. Si è parlato di tensione bassa, di riposo, di turnover, bene ha fatto Allegri a scegliere e spremere quasi tutti i migliori. Il Milan è Milan vero solo se onora ogni partita. Ieri sono stato fiero perchè c’era quel Milan e non mi frega nulla di Roma e di Barcellona.

Mesbah. E’ oggettivamente un giocatore modesto e non sarà un bel gol ad influenzare la mia opinione. Ciò nonostante è forse il miglior terzino sinistro a nostra disposizione, dato atto che Allegri non pare voler provare con continuità in quel ruolo Emanuelson. E’ innegabile che abbiamo un problema. Tempo addietro dissi che non sono i terzini a determinare le vittorie di una squadra, ma averne uno buono aiuta alquanto. Giuro che non riesco a vederne di validi in giro per l’Europa. Avete delle idee?

Maxi Lopez. Al contrario di Mesbah, trovo l’argentino un attaccante con i fiocchi. E’ e sarà nella sua storia rossonera sempre una riserva, ma lo sarà con la consapevolezza di poter rappresentare un valore aggiunto alla squadra. Ieri dopo lo splendido gol del vantaggio (con il quale abbiamo interrotto l’imbattibilità nei 90 minuti della Juventus) ho pensato ad un nome della recente storia rossonera: Jon Dahl Tomasson. Tre anni di Maxi Lopez agli stessi livelli del danese potrebbero rappresentare una fantastica garanzia a medio termine.

Chiudo con una domanda: Quanti di voi nel corso dell’intensa partita di ieri hanno veramente e continuativamente pensato agli impegni futuri? Io no. Ogni momento speravo di poter rubare la finale ai bianconeri, sarebbe stata una grande goduria… Forse maggiore di un’eliminazione del Barcellona.