Certo che riuscire a imbucarsi nella sfilata della Cerimonia di inaugurazione delle Olimpiadi non è cosa da poco. I miei complimenti a questa anonima nonchè vanitosa ragazza che si è piazzata in prima fila durante la sfilata dell’India, riuscendo comunque a suscitare indifferenza a tutto il resto del gruppo nonostante la sua mise non propriamente in sintonia col resto del gruppo.

Certamente comunque fa più squadra lei di una Federica Pellegrini che probabilmente ha la pancia piena, forse non solo metaforicamente, e deve lasciare spazio a ragazze più motivate, forse anche meno snob, di lei. Non nascondo di aver provato un sottile piacere nell’assistere al suo misero quinto posto, ma non pensavo, leggendo i vostri commenti di ieri, di trovare cosi tante persone che hanno provato il mio stesso sentimento.

Parlando di Milan, oltre a registare una nuova vittoria stavolta contro il Chelsea che potrebbe rivelarsi controproducente in chiave mercato conoscendo i nostri illuminati dirigenti, pare che non si plachi il presunto mal di pancia di Antonio Cassano: beh, è comprensibile il fatto che sia rimasto male di fronte al chiaro indebolimento della rosa. Meno comprensibile il voler essere acclamato pubblicamente come leader o il voler cambiare squadra (per andare dove poi?). Quantomeno un po di riconoscenza a un team che ti ha aiutato a rimetterti in forma e poter addirittura partecipare agli Europei andrebbe tangibilmente dimostrata. Poi, se vuoi essere considerato un leader, dimostralo sul campo coi fatti caro Andò!

 Ah, tanti auguri al nostro amato AD, Adriano Galliani, che fa gli anni. Il presidente del Montpellier l’ha anche preso in simpatia…. Kojak….