Il Faraone ancora a segno…

Per farla breve: finisce 2-2 al termine di un primo tempo osceno dove si cerca di controllare ma soffrendo il possesso palla del Palermo ed una ripresa generosissima e con i giusti innesti…

Fuori Antonini e Zapata, rientra Mexes e a centrocampo, oltre alla conferma di Montolivo, ecco che a fare da titolari sono Flamini e Nocerino. Pato ancora titolare al fianco di El Shaarawy

Il Milan subisce il possesso palla del Palermo e non sembra in grado di controbattere se non in casi sporadici; la squadra appare svogliata e le punte non vengono servite, Constant continua a deludere e Abate si rende autore del fallo in area rossonera (tocco con il braccio) che, al 44′, procura ai rosanero il rigore realizzato da Miccoli per il momentaneo vantaggio…

L’inizio del secondo tempo sembra voler recitare un requiem per i nostri, visto che già al 46′ Brienza realizza il gol del raddoppio con un diagonale sul quale Amelia non può nulla anche per la visuale oscurata da Mexes. Arriva così il momento di giocarsi il tutto e per tutto: dopo il cambio ad inizio ripresa di Emanuelson per l’inconsistente Flamini, ecco il doppio cambio della disperazione al 52′: Pazzini per Yepes e Krkic per uno sbiadito Pato

La squadra finalmente ingrana: non si tratta solo del dinamismo che Bojan

Ottima la prestazione di Bojan…

ed Urby offrono, ma è tutta la squadra che si dà una svegliata. Abate finalmente crossa, Constant e Mexes non commettono più sbavature e Montolivo detta meglio i tempi; proprio il Monto riduce lo svantaggio al 68′ grazie ad uno splendido cross di Bojan. Manca ancora un po’ alla fine della partita ed i nostri ci credono, a maggior ragione contro un Palermo ora intimorito e bravo a reagire soltanto al 77′ con una ripartenza. Bojan ed il Faraone cozzano contro una diga al 71′ e, qualche minuto più tardi, vi è rammarico per uno scambio non riuscito tra Montolivo e Pazzini

Il pareggio – meritato – giunge al 79′: da un cross sulla sinistra, il portiere avversario Ujkani respinge coi pugni; la palla arriva al Faraone che, con un rasoterra diagonale a giro, sorprende il portiere per quello che sarà il risultato finale. Ci sarebbe tempo anche per altre azioni, ma anche il Milan sembra ormai stanco; dopo quattro minuti di recupero, Rizzoli (discutibili alcune sue interpretazioni, soprattutto nelle fasi finali del match) fischia la fine dell’incontro…

CONSIDERAZIONI:

Pareggio che vale oro; disastrosi e senza palle per tutto il primo tempo, nella ripresa si vede forse il primo vero Milan degno di questo nome in questa stagione. Non so quanto Pazzini possa sostituire al meglio Pato, ma Bojan ed Emanuelson vanno confermati, oltre al Faraone, Montolivo e Bonera. Lasciamo perdere Flamini e Constant e auguriamoci che Abate e Nocerino ritornino quelli dello scorso campionato…

Su Allegri: bravo perché coraggioso nel fare i cambi che ha fatto o beota per non averci pensato prima? Speriamo che si possa andare avanti ripartendo dalla ripresa di stasera…