A TUTTO CAMPO….GHOST TO GHOST

tutto facile ieri sera ?

Si è conclusa ieri sera una partita dove sono stati messi in evidenza, sul nuovo prato che pare tenga bene e causi molti meno infortuni, elementi di valutazione interessanti.

Intanto che alla base di tutto c’è un gruppo coeso. Al di la di casi isolati (Pato su tutti) mi paiono tutti remare nella stessa direzione. Già non è poco. Consideriamo che dopo una serie lunghissima di cambi, sia di modulo di gioco che di interpreti, pare abbiamo trovato un equilibrato assetto.
Di ieri sera ho impresse queste considerazioni:
Amelia ha fatto un paio di interventi degni di nota. Comunque sicuro.
De Sciglio ha confermato tutto ciò che di bene abbiamo scritto su di lui. Non era facile contenere Asamoah, lui l’ha fatto molto, molto bene. Abbiamo trovato il terzino destro che ci mancava. Insistiamo su di lui perché ne vale veramente la pena.
Yepes l’ho visto molto carico sia verso Bonucci, che verso Vucinic e infine con Giovinco. Un difensore roccioso ma estremamente carismatico in campo. Ha trasmesso sicurezza al reparto.
Mexes ha fatto un’altra prestazione positiva dopo tante mediocri apparizioni. Finché è rimasto in campo ha fatto bene.
Constant è la conferma che terzino è un muro, ti sta addosso e non ti molla. E’ quando si disimpegna con retropassaggi, magari di destro, che mi viene il coccolone. Migliorasse in questo aspetto sarei più tranquillo.
Montolivo, capitano per l’occasione, ha fatto una eccellente partita. Si è sacrificato parecchio e mi ha fatto ricredere su alcuni giudizi negativi che avevo fatto su di lui.
De Jong l’ho visto finalmente passare in avanti il pallone e fare legna davanti alla difesa. Diverse entrate in scivolata ma tutte pulite.
Nocerino ci ha messo tanta volontà e comunque era uno degli addetti all’accerchiamento di Pirlo, quindi meno appariscente di altre volte.
Boateng era uno degli altri custodi del bresciano ex Milan. Partita dedicata ad eseguire gli ordini tattici e, infatti, non ha fatto le sue solite inutili acrobazie e tiri da ogni latitudine.
Robinho finalmente con la voglia di giocare e di stare dentro il gioco. Certo che i rigori non li farei battere a lui, perché ieri sera gli è andata di lusso.
El Shaarawy ha fatto la solita generosa ed efficace partita. Era dappertutto, un vero e proprio esempio per i compagni. Ormai i complimenti si sprecano. Ma sono tutti meritati.
Allegri ha avuto il merito di ingabbiare il gioco della Juve mettendo attorno a Pirlo alcuni dei nostri, a rotazione. Sappiamo che il bresciano soffre queste situazioni e infatti si è visto che ha dovuto essere Bonucci, in diverse occasioni, a fare i lanci per i compagni.

Si è chiuso il ciclo di partite piuttosto impegnative con una qualificazione in CL ottenuta con una giornata di anticipo e prestazioni più che dignitose. Unica nota dolente quella con la Viola, ma il bilancio resta positivo.
Abbiamo fatto un buon passo avanti. Una reazione necessaria alle critiche che sono piovute, giustamente, addosso a tutti quanti.
Sapere che qualche gobbo ieri sera si sia incazzato e abbia reagito così, come questo babbeo, non avrebbe prezzo.
Ah, vi consiglio di cliccare sopra le foto…sono gif animate. Fatele lavorare e capirete…
(per il babbeo qui a fianco dovete aprire una seconda finestra: ha la testa dura !!)

Nei prossimi giorni tornerà il nostro Alex, quindi mettiamo qui stelle e bidoni in attesa degli aggiornamenti:
Anderlecht – Milan:
3 stelle – El Shaarawy
2 stelle – De Sciglio
1 stella – Constant
3 bidoni – Pato
2 bidoni – Boateng
1 bidone – Robinho
Milan – Juventus:
3 stelle – De Sciglio
2 stelle – Montolivo
1 stella – Constant
1 bidone – Boateng