Finisce con una sconfitta casalinga l’ultimo impegno del girone eliminatorio di Champions League; risultato che non pregiudica il passaggio agli ottavi dei nostri, ma fondamentale per la banda Spalletti per accedere ai sedicesimi di Europa League.

Come previsto, la nostra formazione risulta ampiamente rimaneggiata: tra i titolari fin dal primo minuto, Zapata, Mesbah, Flamini, Bojan e Pazzini. Tra le occasioni più indicative, degne di nota sono un tiro deviato in angolo di Emanuelson al 14′, Pazzini anticipato in angolo su cross di De Sciglio al 20′, un tiro alto di Zapata la 21′, una conclusione sul fondo di Flamini al 25′ ed un tiro non di molto fuori di Urby al 27′. La squadra sembra concentrata ma purtroppo, ancora una volta, si prende un gol  fesso al 34′ con Danny, che trafigge Abbiati alla sua sinistra. La reazione da parte dei nostri c’è, prima con una pregevole rovesciata di Bojan al 37′, poi con un destro potentissimo di Mathieu al 40 (ma con due rossoneri in fuorigioco), una punizione al 42′ ed un colpo di testa di Pazzini sempre su punizione, ma nulla…

Il risultato non cambierà, nonostante una serie di situazioni a noi favorevoli sviluppatesi dopo gli ingressi di Robinho per Mesbah al 64′ e di El Shaarawy per Flamini al 79′ (tiro a giro di Binho fuori di un soffio all’82’, conclusione a lato di pochissimo del Faraone all’85’), Nei minuti finali si corre anzi il rischio si subire il secondo gol. dopo cinque minuti di recupero il match ha termine…

CONSIDERAZIONI:

Niente di che, una sconfitta ininfluente che non pesa sul momento comunque positivo che stiamo attualmente vivendo, Ancora un’ingenuità difensiva, ma si sono tuttavia viste anche buone cose. Il pareggio non sarebbe stato ingiusto, ma va bene anche così…

Stasera un buonissimo Zapata, mentre ancora un po’  impacciato Mesbah; non che molti dei titolari oggi abbiano brillato particolarmente…