Sono stanco ed anche incazzato, non è che abbia tutta questa gran voglia di commentare una sconfitta che ci priva della possibilità di andare avanti nell’unico trofeo veramente alla nostra portata: per chi non avesse seguito la partita, nel turno unico di coppa Italia a Torino il Milan perde per 2-1 al termine di una partita molto combattuta e protrattasi fino ai tempi supplementari…

Si comincia perfino troppo bene, dal momento che al 5′ si passa in vantaggio con il solito inesauribile Faraone, al termine di una bella azione corale con Boateng che verticalizza dalla sinistra, Pazzini che fa velo e El 92 che stoppa,  si sposta un po’ a destra e poi supera Storari alla sua destra…

Purtroppo, in una partita caratterizzata da molti errori su entrambi i fronti, Acerbi (titolare stasera al centro della difesa con Mexes) si perde un pallone assurdo dal quale nasce una punizione (agli occhi di molti inesistente) dalla quale Giovinco trova il gol del pareggio (Amelia immobile)…

Il Milan si spegne e soffre non poco, con i gobbi che hanno la possibilità di passare in vantaggio ancora su punizione e con Giovinco (Amelia stavolta si supera); peccato però per un’azione nata da un pessimo rinvio di Storari di cui El 92 non approfitta al meglio…

La ripresa non vedrà il risultato mutare. Allegri fa un doppio cambio al 70′ inserendo Bojan e Niang al posto di Emanuelson e Pazzini e la squadra sembra più vogliosa, ma nulla si può al 94′, ormai nel primo dei due tempi supplementari, quando Vucinic – una nostra autentica bestia nera – raddoppia, approfittando anche di un intervento in scivolata della fighetta francese sconclusionato; nel secondo tempo supplementare si attacca e ci si mette il cuore, questo bisogna riconoscerlo, ma non servirà a nulla (incredibile l’occasione di Traorè – subentrato ad Ambrosini vittima di crampi – al 118′)…

L’avventura rossonera in coppa Italia finisce qui…

CONSIDERAZIONI: 

Abate, Amelia, Acerbi, Mexes sarebbero da ghigliottinare seduta stante, altro che bidoni; se si vuole ripartire gli unici salvabili sono De Sciglio, Bojan, Niang – impressionante per resistenza e cattiveria – ed il Faraone

Tutti gli altri, chi più chi meno, affanculo

PS: Non dimenticate il consueto appuntamento con “Stelle&Bidoni“!!! Inserite nei commenti le vostre assegnazioni: la classifica, come sempre, sarà aggiornata lunedì, comprensiva dei voti di Milan-Siena.