5 programmatici punti per dimostrare perchè perderemo contro la Lazio:

  1. Abbiamo sempre faticato tantissimo con la compagine capitolina negli ultimi anni.
  2. La Lazio gioca senza Klose, Mauri e Konko. E’ risaputo che quando le squadre nostre avversarie sono pesantemente menomate tirano fuori la prestazione della vita.
  3. La mancanza di Balotelli.
  4. La legge dei grandi numeri dice che all’aumentare del numero di risultati positivi ci si avvicina sempre più inesorabilmente alla sconffita e al termine di suddetta striscia
  5. Siamo il Milan e notoriamente negli scontri diretti importanti ci succede sempre qualcosa di storto.

5 speranzosi punti per dimostrare perchè non perderemo contro la Lazio:

  1. Da 18 giornate di campionato il Milan è la squadra che ha guadagnato più punti in tutta la serie A.
  2. Siamo nettamente la squadra che corre di più e meglio di tutto il campionato. Il Milan è infatti la squadra che segna più gol nel secondo tempo e soprattutto negli ultimi 15 minuti di partita.
  3. Senza Balotelli la squadra ha dimostrato di essere comunque coesa e pronta a sacrificarsi.
  4. In casa siamo tutto sommato una discreta garanzia, prime giornate escluse.
  5. Marzo è notoriamente il mese in cui le squadre di Mister Allegri esprimono il loro massimo rendimento

Il Mister ha detto nella consueta conferenza stampa prepartita che si aspetta una partita brutta. Io mi trovo, stranamente, in disaccordo con il sommo Max. La combinazione della nostra freschezza atletica e della loro pragmaticità può dar vita ad una partita estremamente spettacolare, dove il controllo del centrocampo sarà di fondamentale importanza per le sorti dell’incontro.
L’uomo della partita sarà a mio avviso Boateng. Collante tra centrocampo e attacco per eccellenza, se saprà confermarsi sui livelli proposti contro Inter ma soprattutto Barcellona potrebbe rivelarsi come l’uomo in più.
Da non sottovalutare la diffida di Mexes. Il francese ormai si sta dimostrando una garanzia (seppure non eccelsa) per il nostro già falcidiato reparto arretrato. La Lazio nonostante l’assenza di Klose dispone di un parco attaccanti non indifferente, soprattutto per quanto riguarda il gioco aereo che, come ben sappiamo, è il nostro tallone d’achille.
In ogni caso questa non è “UNA PARTITA COME LE ALTRE“..