Nell’anticipo di venerdì (i rossoneri saranno impegnati la prossima settimana in Champions contro l’Atletico Madrid) una magia di Balotelli permette al Milan di battere il Bologna a san Siro…

Il Milan è certamente motivato e ha voglia di vincere ma tale mentalità cozza contro manovre lente ed impacciate. Honda e Kaká (a supporto di Supermario come unica punta) spesso sottotono, da Montolivo cercano di partire diverse azioni che però s’infrangono nella trequarti, di fronte ad un Bologna capace di difendere anche in 10 e che concede pochi spazi. Pochi, specialmente nella ripresa, i cross sulle fasce presiedute da Constant e De Sciglio. Tanta volontà, certo, ma i limiti restano quelli di sempre; a distinguersi in positivo, per la seconda volta, il marocchino Taarabt…

Può essere irritante per quasi tutta la partita, ma quando gli gira ti fa di quei gol da paura...

Può essere irritante per quasi tutta la partita, ma quando gli gira ti fa di quei gol da paura…

Il primo tempo non produce troppe azioni degne di nota: per i nostri possiamo citare una punizione di Balo al 32′ con Curci che non trattiene (fallo in attacco di Zaccardo) e una botta di Montolivo al 41′ deviata in angolo, mentre per i felsinei si registra un bel colpo di testa di Khrin al 21′ su cui Abbiati si supera salvando in corner. La ripresa è più combattuta: il Diavolo continua a spingere ma il Bologna ha più spazi a disposizione per le sue ripartenze, in special modo verso il 60′. La svolta la si ha al 65′, con l’avvicendamento di Pazzini per Honda (il giapponese gioca comunque meglio la ripresa rispetto ai primi 45′); il Pazzo è protagonista in due episodi, prima al 78′ con un cross dalla destra poi all’81’ quando non centra di testa un bel cross di De Sciglio. Il gol della meritata vittoria, come anticipato, giunge all’85’ con una sassata del Fratello Nero dalla lunga distanza, senza rincorsa e dalla traiettoria imparabile per Curci…

Nulla cambia nei quattro minuti di recupero; con il triplice fischio di Bergonzi (colpito involontariamente da una pallonata verso la fine del primo tempo e sanguinante per diverso tempo) si ritorna, seppur temporaneamente, sulla colonna di sinistra, a quota 32 punti…