Il posticipo serale all’Olimpico finisce 1-1, al termine di una partita a due facce: apatica nel primo tempo (con qualche fiammata nel finale), nettamente più coinvolgente nella ripresa…

Davvero difficile, se non impossibile, anche solo tentare di elencare una qualche azione degna di nota da parte di entrambe le squadre. La prima azione degna di nota per i rossoneri capita a Honda al 26′, ma il giapponese spara alto. Poco altro da segnalare, la squadra chiude bene e non subisce particolari affanni, anche se non si crea nulla di veramente trascendentale in attacco. Dopo un gol dei biancocelesti giustamente annullato per fuorigioco di Biava al 41′, un minuto dopo il gol del momentaneo vantaggio del Diavolo: Kaká parte dalla sinistra, poi si fionda in area puntando verso il portiere e calcia; il pallone, deviato da un difensore, tradisce il portiere Berisha e s’insacca a rete…

La Lazio deve rimontare e lo fa spingendo di più e soprattutto sfruttando la fascia destra; tante saranno le incursioni da quella fascia. È soprattutto nel primo quarto della ripresa che la Lazio attacca di più; il pareggio attiva al 60′, quando, da un cross dalla destra , Biglia fa da sponda di testa per un’altra testa – quella di Gonzalez – sul cui colpo Amelia nulla può…

La partita s’infiamma ed entrambe le formazioni hanno diverse occasioni per passare in vantaggio: su tutte, ancora Gonzalez al 74′, il pallonetto alto di poco di Pazzini con cui batte sul tempo Berisha al 78′ ed il palo al 82′ di Balo (subentrato a Honda nei primi minuti del secondo tempo). Il forcing finale dei padroni di casa nei 5′ di recupero non cambierà il risultato…