L’attacco del Milan 2013-14 ha chiuso con un bottino di reti complessive pari a 57, al nono posto delle squadre più prolifiche. Francamente un risultato sconfortante, a maggior ragione se calcoliamo solamente le reti realizzate dagli attaccanti: Balotelli, Kakà, Matri, Pazzini, Robinho, Taarabt hanno totalizzato tutti insieme solamente 31 gol, meno di uno a partita.

elshaAssume un significato importante quindi il recupero di El Shaarawy che la scorsa stagione è stato praticamente fermo tutto l’anno, e non perchè ritenga il faraone uomo da 20-25 reti a stagione ma perchè, come ha dimostrato anche domenica, con la sua rapidità e, se il destino ha finito di giocare con lui, oltre alla dozzina di reti che è in grado di realizzare può mandare in porta i compagni che via via potranno inserirsi a coronamento della manovra offensiva.

Da Fernando Torres onestamente non mi aspetto una stagione monstre, ma è un uomo che in area si fa sentire e valere:  assieme al Pazzo che potrà alternarsi tranquillamente al suo posto come 9 tradizionale credo che possano costituire una coppia da 30 gol complessivi. Sono forse tanti oggettivamente valutando oggi le loro potenzialità, ma mi sento di essere ottimista.

Ménez non è mai stato un gran fromboliere, su Honda abbiamo già discusso ampiamente e come ultimo puntero avremmo Niang: morale da tutti questi non mi aspetto più di una decina di gol, considerando che un paio son già in saccoccia.

Tirando le somme avremmo, a mio parere, una previsione di 52 reti per quanto concerne il reparto offensivo: non sono tantissime e diventa quindi fondamentale l’apporto del resto della squadra sotto forma di inserimenti, colpi di testa sulle palle inattive e calci piazzati.

Con più di sessanta reti secondo me siamo in grado di centrare il piazzamento europeo, e guardando i tabellini degli ultimi cinque campionati i dati mi confortano in tal senso con la sola eccezione della Roma 2012-13: mi piacerebbe sapere cosa ne pensano i cacciaviti, fermo restando che tutti questi ragionamenti fanno perno ovviamente su un reparto difensivo quantomeno presentabile.