Finisce 1-1 a san Siro sotto una pioggia battente. Un pareggio che non pregiudica la corsa al terzo posto in considerazione dei pareggi di Inter e Fiorentina, ma tanto rammarico per una partita dominata, soprattutto nella ripresa.

Nella formazione rossonera spicca l’assenza di Jack Bonaventura; confermata la coppia d’attacco Niang-Bacca, Balotelli ancora in panchina. Sulla falsariga della partita contro il Palermo, i rossoneri partono con grinta e sembrano in pieno controllo. Al 15′ la prima ingenuità difensiva dei nostri permette ad un Matos smarcatissimo di tirare a rete, anche se l’azione viene interrotta per fuorigioco, un campanello d’allarme che preannuncia il gol del vantaggio dei friulani un minuto dopo. A segnare è l’ex Armero, che si lancia in volata in area verso il pallone respinto per ben due volte da Donnarumma e segna senz’alcuna difficoltà…

Il gol è una mazzata; di qui in avanti le azioni milaniste saranno confuse, per un primo tempo tutto sommato deprimente. Di fatto, l’unica vera nostra chance di rilevanza è il gol annullato a Carlos per fuorigioco…

Nella ripresa Mihajilovic schiera Balo al posto di Kucka. Il minuto chiave è il 47′: Donnarumma fa una parata decisiva su Lodi e dal contropiede nasce il gol del pareggio: Bacca serve Niang sulla sinistra, diagonale del Panterone sul quale nulla può Karnezis. Da questo momento in poi ci sarà una sola squadra in campo: le occasioni sono tante e il pressing è feroce. Tra le occasioni più ghiotte, la traversa di Bertolacci  all’81’ e la sassata di Montolivo al 93′. Inutile l’ingresso del Boa al 61′ per uno stanco Niang, oltre il pareggio non si va. Ora altro turno casalingo contro il Genoa; speriamo in maggiore fortuna…