Come preannunciato nel post precedente, il post di Elbonito.


Milan 82-83: Piotti, Tassotti, Evani, Pasinato, Canuti, Baresi II, Icardi, Romano, Jordan Verza, Damiani – (Incocciati, Cuoghi, Serena). All.: Castagner

Milan 83-84: Piotti, Tassotti, Evani, Icardi, F. Galli, Baresi II, Carotti, Battistini II, Blissett, Manzo, Damiani (Incocciati, Spinosi, Tacconi)- All.: Castagner

Milan 84-85: Terraneo, Baresi II, F. Galli, Battistini II, Di Bartolomei, Tassotti, Icardi, Wilkins, Virdis, Evani, Hateley (Manzo, Maldini, Scarnecchia) – All.: Liedholm

Milan 85-86: Terraneo, Tassotti, Maldini, F. Galli, Baresi II, Di Bartolomei, Wilkins, Evani, Manzo, Hateley, P.Rossi– (Macina, Virdis, Icardi,) All.: Liedholm

milan-1986

Milan 12-13: Abbiati; De Sciglio, Mexes, Zapata, Constant; Ambrosini, Montolivo, Flamini; Robinho, Balotelli, El Shaarawy  (Pazzini Muntari Boateng)

Milan 13-14: Abbiati; Abate , Mexes, Rami, Constant; Muntari, DeJong, Montolivo; Honda, Kakà, Balotelli. (Bonera, Emanuelson, Taarabt)  All.: Allegri Seedorf

Milan 14-15: Diego Lopez, Abate, Alex, Mexes, Antonelli, Montolivo, DeJong, Bonaventura, Honda, Menez, Cerci (Paletta, Essien, Poli)All. Inzaghi

Milan 15-16: Donnarumma, Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli, Honda, Montolivo, Kucka, Bonaventura, Niang, Bacca (DeSciglio, Bertolacci, Balotelli). All. Mihajlovic

Partiamo da alcune precisazioni, doverose quanto scontate:

1)  Le formazioni che leggete sono sostanzialmente le migliori proposte in quegli anni. Ma qualcosa può sfuggire, quindi se avete integrazioni da fare ben vengano.
2) Come vedete ho messo gli 11 titolari + 3 giocatori ulteriori. Facile farlo negli anni ’80 dove le rose erano composte da 15-16 calciatori, difficilissimo in questi ultimi anni, dove le rose sono di 25-30 calciatori. Anche in questo caso, perdonatemi eventuali dimenticanze.
3) I paragoni vanno fatti rispettando i periodi in cui questi calciatori giocavano. Non è possibile dire cosa avrebbe fatto un Wilkins nel 2016, così come non ha senso pensare a un De Jong nel Milan del 1984. Tattica, fisico, atletismo totalmente diversi. Quindi i paragoni a mio avviso vanno fatti considerando i calciatori solo nell’epoca dove hanno giocato.

Detto questo, come sapete io sono dell’idea che quei Milan degli anni ’80, ancorché dilaniati da vicissitudini societarie conclusesi grazie all’intervento di Berlusconi (e che ringraziamo) era senza dubbio più forte del Milan attuale. È vero che le posizioni in classifica sono più o meno le stesse, ma non possiamo non considerare che l’allora campionato italiano era il più forte del mondo, oggi è come minimo in quarta posizione dopo campionati ben più ricchi (di qualità e soldi) come Germania, Spagna e Inghilterra.

Ma parliamo della qualità in campo: nelle formazioni dei primi anni ’80 leggo giocatori del calibro di Baresi, Maldini, Galli, Tassotti, Di Bartolomei, Wilkins. Lo stesso Hateley, pur non convincendo al Milan, era considerato un grande campione. Basti pensare che gli allora Battistini ed Evani non sono certo ricordati da noi con le lacrime agli occhi per la loro bravura, eppure stiamo parlando di gente che ha fatto la nazionale (quando in nazionale ci andavano in pochissimi, non come ora che chiamano cani e porci) e con più di 300 presenze in serie A.

Ora dico, trovatemi giocatori di quel livello. E non vi chiedo di trovare in questo Milan gente come Baresi e Maldini, che per quelli dovremo attendere un altro mezzo secolo. Io vi chiedo di paragonare Di Bartolomei a Montolivo e DeJong. Oppure Filippo Galli a Mexes e Romagnoli. Oppure vogliamo mettere a confronto Virdis e Hateley con Balotelli e Pazzini? O ancora, Tassotti quanto era più forte di Abate?

È ovvio che qualche giocatore di questi anni più forte rispetto a quelli c’è: per esempio Bacca lo preferisco al Paolo Rossi ormai finito che arrivò da noi. E preferisco anche Ambrosini al mitico Andrea Manzo. Ma a mio avviso, la qualità generale di quei giocatori è superiore a quella del Milan attuale.

A voi la sentenza definitiva ragazzi, per me davvero non c’è storia.

ELBONITO