L’involuzione del Milan continua: dopo la disfatta contro il Sassuolo si pareggia oggi al Bentegodi contro il Chievo al termine di una partita rimasta a reti inviolate…

Menez è in campo dal primo minuto ad affiancare Bacca, a secco di gol da tre partite. Luis Adriano parte dalla panchina. Per tutto il primo tempo il Milan non fa davvero nulla per portarla a casa, anzi; il Chievo gioca meglio ed è più pericoloso. La squadra di Maran pressa sin dal primo minuto e il Milan fa molta fatica. Al 18′ Abbiati sostituisce tra i pali Donnarumma, che accusa un giramento di testa e problemi all’occhio destro dopo un contrasto di gioco; il nostro portiere titolare di Coppa Italia si distinguerà per alcune parate che salveranno il risultato (la prima al 20′, la seconda al 31′ su Meggiorini)…

Nei primi 45′ non c’è davvero nulla di significativo da segnalare da parte dei rossoneri, che regalano a tutti gli effetti un tempo agli avversari. Le cose cambiano nella ripresa: Menez viene fermato due volte in area al 53′, colpo di testa di Bacca che gonfia l’esterno della rete al 54′, tiro/cross di Bonaventura al 56′, punizione dal limite calciata da Jack sulla barriera al 59′ sono le cose degne di menzione. Non che i clivensi restino a guardare, intendiamoci: Abbiati interviene con una parata in due tempi al 58′ su incornata di Floro Flores e si rischia molto anche al 66′ (per fortuna Birsa perde tempo in area ad aggiustarsi il pallone)…

Il secondo cambio al 59′ (Luis Adriano per Menez) dà linfa vitale alle manovre del Milan. La squadra è più convinta e motivata e l’occasione più ghiotta capita al 73′, quando prima Abate e poi Bertolacci stampano la palla sul palo. Il Milan accusa un po’ la fatica verso la fine del match e si prova un brivido quando all’89, il Chievo segna di testa con Cacciatore (rete annullata per un netto fuorigioco)…

CONSIDERAZIONI:

La squadra sembra avere perso lo smalto e la mancanza di validi sostituti sta pagando; l’involuzione sembra comunque anche caratteriale, Ancora una volta si è regalato un tempo agli avversari e questo è inaccettabile. Guadagniamo un punto sul Sassuolo ma la zona Champions si allontana sempre più…