Un Milan praticamente senza punte si presenta a Reggio Emilia contro un Sassuolo in stato di grazia; con una vittoria stasera i neroverdi raggiungerebbero la seconda posizione scavalcando il Napoli. Il Milan, d’altro canto, deve cercare di scrollarsi di dosso i deludenti pareggi contro Atalanta ed Empoli ed ingranare…

Abate e Castillejo titolari dal primo minuto sono le cose che maggiormente saltano all’occhio nell’11 rossonero. Nonostante una traversa centrata da Suso al 3′ sono i padroni di casa a spingere; il Milan soffre senza comunque correre grossi rischi. Dopo circa 20′ il Milan inizia a macinare gioco e al 25′ Kessie ha una grande occasione per portarci in vantaggio; purtroppo il suo pallonetto morbido viene salvato in extremis da un difensore. Paradossalmente, è proprio in un momento a noi favorevole come questo che il Milan rischia di passare in svantaggio: al 30′ Donnarumma respinge il tiro di Di Francesco, mentre tre minuti dopo Abate salva in corner sempre su Di Francesco (grave l’errore di Bonaventura da cui parte l’azione degli emiliani). Dopo questi brividi, tuttavia, il Diavolo passa in vantaggio al 38′ con Kessie che, avanzando ed accentrandosi, avanza e supera Consigli con un bellissimo diagonale sinistro…

Nella ripresa i rossoneri chiudono di fatto la partita al 49′ con Suso; questa volta, contrariamente a quanto accaduto ad Empoli, il suo tiro a giro di sinistro finisce in rete e la marcatura permette allo spagnolo di rompere un digiuno che durava da oltre 1700 minuti. La partita viene giocata da entrambe le squadre a viso aperto; dopo un contrasto dubbio in area Milan e una girata di Bonaventura al 55′, il Milan fa tris al 59′ con Castillejo. Anche in questo caso il gol è frutto di un diagonale di sinistro. Qualche palpitazione la si prova al 67′ quando il Sassuolo accorcia le distanze con Djuricic (pregevole il suo rasoterra). Nei minuti finali si soffre per il pressing degli avversari, ma di fatto il Milan segnerà il quarto gol in pieno recupero ancora con Suso (punizione calciata dallo spagnolo, poi altro tiro sempre di Suso, gol confermato dopo l’utilizzo del VAR per un fuorigioco ritenuto non rilevante)…

Si ottiene così il secondo successo il campionato, al termine della nostra prestazione stagionale più convincente…

CONSIDERAZIONI:

Il Milan ha sofferto in diversi frangenti ma stavolta la squadra si è mostrata più compatta rispetto alle scorse uscite: occorre morale e una vittoria come questa può rappresentare una svolta. Ora vedremo contro il Chievo a San Siro. Convincente Laxalt, letale Castillejo e buona anche la prova di Suso; difesa nel complesso attenta…