L’incontro di cartello della nona giornata di Serie A è il derby di Milano in programma stasera alle 20:30. Il Milan ci arriva, tutto sommato, in circostanze positive: due vittorie di fila prima della sosta, punteggio pieno in Europa, una classifica che sì, mostra meno di quanto fatto vedere (almeno così mi pare), ma che non ci vede lontano da posizioni importanti. Tornano Romagnoli (titolare) e Caldara (in panchina), mentre da centrocampo in su la squadra sembra ormai concludere con successo il collaudo di inizio stagione, fatta eccezione per qualche passaggio a vuoto, in particolare da parte di Hakan Calhanoglu.

Incurante della scaramanzia, dico che questo derby cade in circostanze propizie per noi, visto anche il rallentamento di chi ci sta davanti: la Roma che perde all’Olimpico, un paio di scontri diretti tra oggi e domani, il Genoa che incassa un punto dalla Juventus (trattasi di ottimo punto, sia chiaro, ma è sempre uno, mica tre). Siamo sfavoriti, ma penso che i milanisti possano trovare buone ragioni per essere ottimisti.

Gli avversari – Sulla rivalità anti-interista, rimando alle parole del nostro grande boss (sempre sia lodato). Sugli aspetti tecnici, l’Inter è più forte dello scorso anno nonché del Milan, però i nerazzurri continuano a giocare con quel centrocampo forse un poco leggerino davanti alla difesa. Inoltre, e qui lo dico e qui lo nego, Nainggolan trequartista secondo me è un equivoco, ma Spalletti sicuramente ne capisce più di me.

Le altre – Per quel che riguarda la cosiddetta lotta scudetto (che, a mio avviso, non esiste, sappiamo tutti che vincerà la Juventus) il Napoli di Ancelotti ieri ha rosicchiato due punti alla capolista. Mi pare che Carletto nostro stia sfruttando la rosa del Napoli come i suoi predecessori Sarri, Benitez e Mazzarri, invece, non erano stati capaci di fare. Tra chi è immediatamente davanti a noi, Parma e Lazio al Tardini e Sampdoria e Sassuolo al Marassi si toglieranno punti tra loro.

Da seguireParmaLazio.

Da evitareBolognaTorino.

IL PROGRAMMA DELLA 9a GIORNATA

Sabato 20 ottobre 2018
ore 15:00 – Roma-SPAL 0-2
ore 18:00 – Juventus-Genoa 1-1
ore 20:30 – Udinese-Napoli 0-3

Domenica 21 ottobre 2018
ore 12:30 – Frosinone-Empoli
ore 15:00 – Chievo-Atalanta
ore 15:00 – Parma-Lazio
ore 15:00 – Bologna-Torino
ore 18:00 – Fiorentina-Cagliari
ore 20:30 – Inter-Milan

Lunedì 22 ottobre 2018
ore 20:30 – Sampdoria-Sassuolo