A TUTTO CAMPO….GHOST TO GHOST

Ne resterà soltanto uno: così disse Victor Kruger, il Kurgan, a Connor MacLeod in una scena del film Highlander. Pare che anche la sfiga, o qualcosa di molto simile, si stia accanendo con la stessa brutalità dell’immortale ma contro i nostri ragazzi.
Siamo decimati da guai fisici e pure il ricorso per il Pipita è stato respinto, così si farà 2 partite seduto in tribuna anziché in campo. Non so per quale ragione ci sia questa morìa sportiva, ma vorrei che venga analizzato tutto per porre rimedio il più presto possibile e per evitare in futuro analoghi problemi.
Ancora oggi non vi sono ufficialità, ma pare che la difesa a 3 sarà una scelta obbligata, così come Cutrone prima punta affiancato da Castillejo.
Speriamo bene perché anche un raffreddore, di questi tempi, mette paura a Milanello e dintorni ma abbiamo da cancellare in fretta la sconfitta con i gobbi.

Gli avversari – La Lazio è messa esattamente come noi: nelle ultime 8 partite ha fatto gli stessi punti nostri, 16, con 5 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte, stessa differenza reti (+5) ma un gioco che stenta a decollare anche a causa della scomparsa dai radar sia di Sergej Milinković-Savić che di Luis Alberto. Le questioni di mercato lo hanno destabilizzato abbastanza e per noi è, forse, meglio così.
Da non sottovalutare, comunque, la voglia di rimettersi in bolla che ha tutta la squadra che gioca, altresì, in casa.

Le altre – Apre la giornata l’altalenante Roma ospite dei disastrati bianconeri friulani, a seguire i famigerati gobbi contro una disperata SPAL. In serata, i prescritti di Suning, affronteranno gli spuntati ciociari del Frosinone. Alla domenica il menu dell’ora di pranzo prevede un primo derby in Emilia, tra Parma e Sassuolo. Per merenda, i nerazzurri bergamaschi sono di scena ad Empoli mentre il mortificato Chievo va a Napoli a conoscere Re Carletto. All’apericena ci siamo noi a Roma, sponda Lazio mentre la cena prevede il secondo derby di giornata da giocarsi a Genova. Per i ritardatari, al lunedì sera, viene proposto un Toro al cospetto dei 4 Mori.
Alla fine è comunque spezzatino per tutti.

Da seguire – Parma – Sassuolo, Empoli – Atalanta, Genoa – Sampdoria.

Da evitare – Cagliari – Torino

IL PROGRAMMA DELLA 13a GIORNATA

Sabato 24 Novembre
ore 15:00 Udinese – Roma
ore 18:00 Juventus – SPAL
ore 20:30 Inter – Frosinone
Domenica 25 Novembre
ore 12:30 Parma – Sassuolo
ore 15:00 Empoli – Atalanta
ore 15:00 Napoli – Chievo
ore 18:00 Lazio – Milan
ore 20:30 Genoa – Sampdoria
Lunedì 26 Novembre
ore 20:30 Cagliari – Torino