A TUTTO CAMPO….GHOST TO GHOST

L’autostima aumentata: siamo in un mondo dove si parla sempre più frequentemente di realtà aumentata, dove la percezione della realtà viene amplificata mediante sistemi elettronici opportunamente “istruiti” all’uso, noi invece veniamo da un periodo in cui l’autostima aumentata è frutto delle nostre capacità e di una componente che nessun aggeggio costruito dall’uomo potrà mai possedere: l’orgoglio.
Non penso di dire una cosa nuova se affermo che il Milan, oggi, ha un buon gruppo a livello umano ma con alcune carenze a livello tecnico. Eppure, fino ad oggi siamo riusciti a sopperire a queste pesanti carenze con la motivazione, l’impegno e l’applicazione. E ciò mi fa ben sperare nell’immediato.
Siamo sempre in emergenza, ma almeno rientra il Pipita e si spera in un buon ritorno. Almeno sul piano nervoso.

Gli avversari – Il Torino arriva a San Siro mentre attraversa un periodo piuttosto anonimo. Prima il malore di Mazzarri a coronare anche una serie di prestazioni opache, poi Belotti che sembra il lontano parente del bomber che ci aveva fatto fare un pensierino per la maglia n. 9. Con il Genoa ha acciuffato la vittoria su rigore a tempo quasi scaduto, prima ha pareggiato con il Cagliari e perso in casa con il Parma. Arriveranno a fare il solito gioco arroccandosi dietro e sperando nei contropiedi e nella vena positiva del Gallo? Non riesco mai a decifrarli, amen.

Le altre – Ieri i gobbi hanno battuto i prescritti senza nemmeno faticare troppo e oggi il Napoli è chiamato a fare risultato con i ciociari per non rallegrare troppo i torinesi. Sono molto interessanti le altre 2 partite di oggi, per la nostra classifica almeno, ovvero la Roma incerottata che va a Cagliari potrebbe perdere definitivamente il tram Europa e la Lazio in casa con la Samp si gioca molto in ottica 4° posto. Il Sassuolo potrebbe far danni alla Fiorentina e salire ancora in classifica, così come il Parma che però si troverà davanti Super Sorrentino. Il disastrato Bologna va ad Empoli quasi in uno spareggio per non retrocedere. L’Atalanta è al Friuli dopo due sconfitte consecutive ed in cerca di riscatto, Genoa e SPAL si affrontano a “chi vince di meno”.

Da seguire – Napoli – Frosinone, Lazio – Sampdoria, Udinese – Atalanta.

Da evitare – Empoli – Bologna

IL PROGRAMMA DELLA 15a GIORNATA

Venerdì 7 Dicembre
ore 20:30 Juventus – Inter 1 – 0
Sabato 8 Dicembre
ore 15:00 Napoli – Frosinone
ore 18:00 Cagliari – Roma
ore 20:30 Lazio – Sampdoria
Domenica 9 Dicembre
ore 12:30 Sassuolo – Fiorentina
ore 15:00 Empoli – Bologna
ore 15:00 Parma – Chievo
ore 15:00 Udinese – Atalanta
ore 18:00 Genoa – SPAL
ore 20:30 Milan – Torino

Il caso vuole che domani Milan e Torino siano unite da un personaggio che ieri se ne è andato per sempre: Gigi Radice.
Ha iniziato in rossonero la sua carriera ed ha vinto parecchio con la nostra maglia, ma il suo ricordo maggiore è legato indissolubilmente al Torino scudettato di Pulici, Graziani & C.
Un allenatore educato, silenzioso quanto basta e quanto necessario, protagonista positivo del calcio italiano.
Ciao Gigi.