Il campionato riparte. Dopo i recuperi della 25a giornata nello scorso week-end sono di scena tre partite della 27a giornata, tra cui Lecce-Milan…

Il Milan, ancora privo di Zlatan, si affida a Rebic; ritornano titolari anche Theo Hernandez e Castillejo. Conferme per Kjaer, Bonaventura e Bennacer. Dopo un paio di minuti con un Lecce aggressivo i rossoneri iniziano ad imporre il proprio gioco. Diverse le occasioni per i nostri per passare in vantaggio (su tutte, un diagonale di destro di Jack respinto da Gabriel al 13′ e la bordata di Kessie da fuori area 6′ più tardi) prima della meritata rete al 25′ ad opera di Castillejo, bravo ad evitare di scontrarsi con Bonaventura mentre capitalizza al meglio l’assist dalla destra del turco. Fatta eccezione per il gol annullato ai salentini al 35′ per offside (episodio rivisto al VAR) i rossoneri non rischiano più di tanto. Theo e Samuel fanno la differenza ma è comunque tutta la squadra a funzionare, brava a sfruttare con ripartenze gli spazi offerti dagli avversari…

La ripresa offre più emozioni e più reti: Al 52′ Valeri s’inventa un rigore semplicemente assurdo (Gabbia, entrato sul finire dei primi 45′ al posto di Kjaer, si vede l’avversario piombargli contro) a favore dei giallorossi realizzato da Mancosu (nulla può Gigio). Potrebbe essere una mazzata per il Diavolo ma così non sarà. I nostri sanno reagire e, nel giro di neppure due minuti dal momentaneo pareggio dei padroni di casa, ripassano in vantaggio con Bonaventura, che si lancia sul pallone non trattenuto dal portiere avversario su una prima conclusione di Calhanoglu. Al 56′ è tris con una fantastica volata in solitario di Rebic, complice un Lecce colpevolmente scoperto in avanti. Al 67′ Pioli (ammonito nel finale del primo tempo) fa entrare in campo Saelemaekers per Castillejo e Leao per Rebic; i due saranno fautori del gol del definitivo 4-1 al 71′, quando il primo scodella un cross dalla sinistra per Conti che crossa al centro per l’inzuccata del secondo. Le musica non cambierà nei circa venti muniti finali. C’è spazio anche per Paqueta’ al posto di Kessie ma i giochi sono ormai fatti. Il prossimo turno ci vedrà contro la Roma in quello che sembra un vero e proprio scontro diretto per l’Europa League…

CONSIDERAZIONI:

Ottima partita, malgrado certe assenze e tenuto conto di come non si possa essere ancora al top dopo diversi mesi di stop forzato. Oggi bravi tutti. Bei fraseggi e gran carattere, riprendersi da un pareggio su rigore inventato non è sempre da tutti…

P.S.: Colgo l’occasione, a nome di tutta la redazione di Screwdrivers, di rendere omaggio a Pierino Prati, autentica leggenda rossonera. Le nostre più sentite condoglianze alla famiglia…