Dopo il mezzo passo falso contro la Roma il Milan tenta il riscatto nel secondo turno di Europa League contro i cechi dello Sparta Praga a San Siro. Una vittoria stasera sarebbe fondamentale per liquidare il passaggio del turno in tempi brevi. Pioli fa un turnover abbastanza ampio: oltre alla conferma di Tatarusanu vanno infatti in campo Dalot, Tonali, Brahim Diaz e Krunic…

I rossoneri partono sparati e non concedono praticamente nulla agli avversari. Il primo acuto è al 5′ quando Zlatan colpisce la palla di testa. Tre minuti dopo lo svedese fa da sponda per Diaz il cui tiro viene però ribattuto. Zlatan è ancora protagonista al 13′ con un colpo di testa su corner. Veloce ed organizzato, il Diavolo sblocca il risultato al 23′: Brahim Diaz s’impossessa della sfera approfittando della disattenzione di un difensore, scambia con Ibra il quale accentra sempre per Diaz; sinistro, dribbling e destro non poi così irresistibile con cui Heca viene superato. I nostri hanno l’occasione per blindare il risultato con un penalty concesso al 65′ ma Zlatan colpisce la traversa. Lo Sparta tenta una reazione nei minuti finali dal primo tempo senza però impensierire…

Il Milan chiude la partita nella ripresa grazie a Leao e Dalot. Il primo – che sostituisce Ibra al 46′ – segna il raddoppio al 56′ su assist pazzesco di Dalot, il secondo porta il risultato sul 3-0 al 65′ con un sinistro con deviazione fatale su cross di Bennacer. I ragazzi hanno altre palle gol (al 68′ Leao solo davanti al portiere calcia conto Heca, al 74′ Castillejo opta per una conclusione personale quando avrebbe potuto convergere al centro) ma il risultato non cambia…

CONSIDERAZIONI:

Probabilmente la migliore prestazione di questa stagione. Il Milan stasera non ha sbagliato nulla. Profondità di gioco, velocità di manovra, schemi collaudati, concentrazione e determinazione. Sugli scudi un grandissimo Bennacer, Dalot, Ibra (malgrado il rigore sbagliato) e Brahim Diaz. Convincente anche Tonali. Il fatto che la squadra giochi con piena consapevolezza dei propri mezzi lascia ben sperare per l’immediato futuro…