“Sì, è un’estate da sogno. Sicuramente la più bella della mia vita. Non sono mai stato così milanista”. Stefano Pioli, allenatore dell’A.C. Milan, Campione d’Italia 2021/22

Parole dolci, piene di orgoglio e soddisfazione per un traguardo prestigioso raggiunto nonostante gli arricciamenti di naso di espertoni, tuttologi, chiromanti del mondo pallonaro e anche a qualche tifoso “puntacazzista”.

Ha fatto, con pieno merito, il tanto atteso salto di qualità il nostro Mister. E’ riuscito nell’impresa di far tacere chi ha utilizzato il buon senso di ammettere quanto accaduto e di far continuare a parlare chi invece ha incrementato l’allevamento di criceti nel cervello. Non faccio nomi, tanto li conosciamo tutti.

E pure le più note testate italiane, ancora oggi, continuano a celebrare più le fantasie di mercato degli avversari storici che rendere meriti ai rossoneri a dimostrazione di come certe influenze siano più radicate e letali della peste. Dovremo fare ancora meglio per far tacere anche queste Cassandre.

“Non vedo l’ora di tornare ad allenare e difendere lo scudetto. I miei giocatori mi mancano già”. Ha anche aggiunto questo, il che fa ancora di più ben sperare per la nuova stagione che a inizio luglio incomincerà.

Questa nuova stagione sarà molto importante per noi perché ci possiamo giocare la “stella”, sarà molto più complicata di quella appena trascorsa per le ragioni che abbiamo già sviscerato nei post precedenti ma sarà anche quella che ci dirà definitivamente cosa siamo diventati, quale forza reale abbiamo, che gruppo è stato creato.

Io ho molta fiducia in quest’uomo, lo conosciamo e sappiamo che potrà anche sbagliare. Ciò non toglie che “vincere, aiuta a vincere”, dunque l’augurio che voglio fargli è quello di passare buone vacanze, caricarsi per bene e poi trasmettere tutto ai ragazzi. Sono certo che ci divertiremo ancora!

Grazie Mister!!!