89 3 minuti 2 mesi

Milano, domenica 29 gennaio 2023 – ore 12,30 – Stadio San Siro

Riparte il girone di andata e se andiamo a vedere in modo asettico la classifica, notiamo che siamo secondi (anche se a -12 dalla vetta) e quindi in una posizione che avremmo firmato ad inizio stagione.

Però non è così, veniamo da un periodo nerissimo dove prendiamo gol a iosa e non solo da squadre di vertice. Una situazione che sembra averci rispedito indietro di qualche anno. Non sembriamo assolutamente la squadra meravigliosa della scorsa stagione con una difesa di ferro e con un gioco spumeggiante.

Ne abbiamo parlato tanto questi giorni, ma nessuno di noi ha la ricetta giusta per tornare competitivi in brevissimo, possiamo fare solo delle supposizioni e soprattutto …sperare.

Tra l’altro questa partita si gioca in quell’orario assurdo al quale autore, ho più volte augurato un po’ di dissenteria. Ma visto che l’unica vittoria dalla ripresa post-mondiale l’abbiamo ottenuta alle 12,30, che sia di buon auspicio. Anche perché affrontiamo un Sassuolo, che anche se non sembra in questo ultimo periodo quello degli anni scorsi, da noi ha ottenuto ben 3 vittorie su 9 partite disputate da quando, nella stagione 2013/14, ha fatto il suo ingresso in Serie A senza mai retrocedere.

Ben due delle tre sconfitte, nelle ultime due stagioni: 1-2 il 21 aprile del 2021 e 1-3 il 28 novembre sempre dello stesso anno passando tra l’altro, sempre noi in vantaggio.

L’andata si è giocata lo scorso 31 agosto, partita valida per la 4ª giornata. Il risultato fu di 0-0 ed una prova non certamente convincente o paragonabile a quella giocata all’ultima giornata della stagione passata, 2021-22, che ci laureò Campioni d’Italia. Inoltre Maignan (ah quanto mi manchi……) al 23° del primo tempo parò un rigore alla nostra “bestia nera” Berardi.

Ormai non si sa più cosa sperare o auspicare, io ho esaurito tutte le mie varie macumbe pre-partita, non ne sta funzionando una neanche per sbaglio. Solo dignità, mi auguro solo un po’ di dignità da parte dei ragazzi soprattutto per rispetto dei tifosi che faranno sentire il loro calore anche domenica.

Pensiamo a fare il nostro perché c’è un interessante Napoli-Roma che potrebbe darci qualche punticino di vantaggio sui romani se le cose vanno come dovrebbero andare. Le altre, temo faranno tutte bottino pieno.

_________________________

IL PROGRAMMA DELLA 20ª GIORNATA

Venerdì 27 gennaio 2023:

ore 18,30 – Bologna-Spezia

ore 20,45 – Lecce-Salernitana

Sabato 28 gennaio 2023:

ore 15,00 – Empoli-Torino

ore 18,00 – Cremonese-Inter

ore 20,45 – Atalanta -Sampdoria

Domenica 29 gennaio 2023:

ore 12,30 – Milan-Sassuolo

ore 15,00 – Juventus-Monza

ore 18,00 – Lazio-Fiorentina

ore 20,45 – Napoli-Roma

Lunedì 30 gennaio 2023:

ore 20,45 – Udinese-Verona

89 commenti su “Presentazione Milan-Sassuolo – Ventesima giornata Serie A 2022-2023

  1. Contento per Berardi. Lui voleva venire al Milan e costava poco. Valanghe di tifosi del Milan lo hanno offeso sui social e hanno osannato CDK. Ecco la rivincita. 1 gol, 3 assist e una partita alla Messi

  2. Eravamo un bel castello di carta che si è sbriciolato al primo tremolio.
    Ripeto, se esiste un minimo di dignità le dimissioni, almeno formali, di Pioli e MM sarebbero dovute.

  3. Temo si vada avanti così fino a fine stagione. E i gol che prenderemo saranno tanti tanti tanti (ma lo dicevo già ad Agosto). Poi faranno i conti con i due dirigenti a Giugno, e prevedo un gruppetto ibrido “MLS – NY Yankees – MBA” sostituire Maldini e Massara. Penso la strada sia segnata. L’attuale Proprietà penso (anzi, sono sicuro, ma potrei sbagliarmi) accetterebbe volentieri, a questo punto, un dodicesimo posto, pur di resettare la dirigenza.

  4. Italia post Europeo, Leicester post premier league. Quando sei operaio e perdi l’umiltà alla prima vittoria, la vita ti rimette al tuo posto, peggio di come stavi prima di vincere.

  5. Ufficiale. Nei massimi Campionati, peggiore difesa d’Europa nel 2023. Non eravamo mai scesi a tanto, manco coi cinesi.

  6. Grazie di tutto a Pioli per quello che ci ha dato l’anno scorso, grazie soprattutto a Zlatan senza il quale questo gruppo sarebbe ancora tra settimo e ottavo posto. Finita la magia ormai. Si deve cambiare.

  7. No Berardi è Dybala non servivano, si è pensato di puntare su un belga, bene così…Ricordo che nel 67 si comprarono Cudicini ed Hamrin ultratrentenni e sivstravinse il campionato. Noi tifosi possiamo sbagliare, ed io mi pento amaramente di non aver voluto Dybala (Berardi lo volevo), ma i dirigenti stanno lì per fare i dirigenti e non sempre puoi pescare un Leao, che andrà sicuramente via, si vede da come gioca scazzato o un Hernandez. Questo era l’anno di prendere due come Dybala e Berardi per dare un po’ di esperienza a questa squadra… Invece il nulla e noi tifosi contenti e fiduciosi… Comunque, a prescindere, sono sempre con i tifosi che hanno continuato a cantare e non con quelli che hanno lasciato lo stadio. Facile essere tifosi quando tutto va bene.

  8. Italia post Europeo, Leicester post premier league. Quando sei operaio e perdi l’umiltà alla prima vittoria, la vita ti rimette al tuo posto, peggio di come stavi prima di vincere…. E giusto per la cronaca,non lo cacceranno MAI.

  9. Eravamo eravamo eravamo… ma io, se non ricordo male l’ anno a centrocampo giocavano in tre Tonali Benacer e Kessie finto trequartista, quest’anno all’inizio oltre a Tonali e Benacer giocava Krunic, perché si continua con due a centrocampo… a me dispiace ma penso che questa sia una scelta di Pioli, se poi aggiungiamo la mancanza del portiere e la totale mancanza di gioco

  10. sono allibito, devastato, incredulo. Non riesco a capire come si possa aver buttato nel cesso una stagione in una manciata di partite dove gioca la squadra dei dopolavoristi sciuri.

    Credo debbano essere fatte, immediatamente non tra una settimama, modifiche all’assetto tattico. Siamo diventati una difesa di burro e dobbiamo cercare di proteggerci meglio con un centrocampo diverso e più attento. Continuiamo a prendere gol su errori assurdi nostri, le geometrie sono un optional, la precisione ha tolleranze enormi e non c’è più.

    Che si facciano tutti un bell’esame di coscienza e prendano le decisioni che vanno prese.
    Buttare via tutto così è volgare, irrispettoso, inaccettabile.

  11. Conviene aspettare fine-stagione e raccogliere i cocci a fine-stagione.

  12. Come non detto. Furlani (AD, braccio destro di Cardinale) a colloquio urgente con Maldini.

  13. Non ho voluto scriverlo prima della partita per non urtare la sensibilità di qualcuno, ma stamattina giuro che il primo pensiero era per quelli del Sassuolo che venendo da una brutta serie di risultati quale miglior occasione avrebbero avuto per riprendersi se non incontrare questo Milan? È così purtroppo è stato. In queste situazioni una scossa bisogna darla, ma aspetterei il derby, anche se saranno veramente caxxi amarissimi. Per scossa ovviamente intendo un cambiamento alla guida della squadra, ma considerando che al mio omonimo gli dovranno il corrispettivo di due anni di stipendio, qualcosa come 13-14 milioni in totale incluso tasse, scordiamoci nomi come Tuchel o Luis Enrique, se vi va bene prendono Sheva che è una suggestione ed è libero, anche se finora la sua carriera è stata a dir poco fallimentare. È chiaro che per me il mio omonimo non è l’unico dei responsabili ma purtroppo in queste situazioni esonerare l’allenatore malcapitato di turno è l’unica scossa che possa dare qualche risultato nel breve termine

  14. Volevo chiedere al Sig. Alex MC Coso che faceva lo splendido dopo Torino-Milan di ottobre se si può muovere qualche critica adesso senza prendere la patente di pessimista o sorbirsi la filastrocca “eh ma Leao e Tonali …”.

  15. Adamos ciao coma va!

    In questa tristissima giornata rivedere un tuo commento mi rigenera un po’. Non ti leggevo da un bel po’.

    Un abbraccione!!!!!

  16. Cambiare allenatore in corsa e specialmente a metà campionato non ha mai portato risultati clamorosi da quello che ricordo.

    Poi, visto che prende un bello stipendio, arriverebbe qualcuno che farebbe solo peggio. Per cui lo ritengo difficile anche a fine stagione visto che i nostri dirigenti hanno i “ricci” in tasca!

    L’unica sarebbe se si dimettesse lui e non è detto che non potrebbe farlo, per quel pochino che abbiamo imparato a conoscerlo.

  17. Ciao Adamos. Hai scelto un pessimo momento per farti rivedere.
    Quelli che danzano nella sala del Titanic sono sempre esistiti e sempre esisteranno.

    Cambio allenatore, NO assolutamente. Ho scritto dimissioni formali come gesto di umiltà e rispetto verso i tifosi, ma è chiaro che si deve rattoppare in qualche modo la falla, che ormai è uno squarcio bello grande, e vedere di arrivare in porto alla fine del campionato.

    Però ai tifosi che oltre ogni limite, anche troppo, hanno continuato a cantare sugli spalti sarebbe giusto dare qualche spiegazione.

  18. Ciao Adamos, e sticazzi?Ognuno qui può commentare come crede, io non do patenti a nessuno.

  19. Ciao Adamos8181 proprio qualche giorno fa chiedevo di te ma nessuno mi ha risposto, bentornato! Sul cambio allenatore che non porta risultati dipende sempre da chi prendi. Come scrivevo sopra, leggere in altri blog “prendiamo Tuchel” “prendiamo Luis Enrique” viene da ridere, significa che molti tifosi rossoneri hanno fatto sbornia di festeggiamenti e devono riconnettersi con la realtà perché quelli citati sono allenatori che per meno di 7-8 milioni annui NETTI non rispondono neanche al telefono. Facevo il nome di Sheva, per noi questo è il livello di allenatore che possiamo permetterci, uno che viene diciamo aggratis, considerato che grazie al lungimirante rinnovo di contratto elargito fino al 2025 al mio omonimo dovranno sborsargli la bellezza di circa 13-14 milioni nei prossimi due anni e mezzo

  20. A mio parere il problema e’ la cindizione atletica. Alla ripresa della stagione ci siamo presentati con troppi giocatori in affamno. Chi rientrava da lunghi infortuni e chi tornava dal mondiale. Siamo in una situazione simile ai primi mesi di Pioli ne usciremo allo stesso modo. Queste sono quelle situazioni in cui serve calma e sangue freddo. FORZA RAGAZZI!!!!Oggi so che sembra assurdo ma ho visto barlumi di luce in fondo al tunnel o miniera. Vediamo di uscirne

  21. Non per infierire ma in questo momento siamo quarti in coabitazione con la merdalanta. E speriamo che il Napoli stasera faccia il proprio dovere con la Roma. @Jtura, senza offesa se oggi hai visto barlumi di luce in fondo al tunnel farei qualche indagine su cosa hai mangiato 😀

  22. Oggi so che sembra assurdo ma ho visto barlumi di luce in fondo al tunnel o miniera. Vediamo di uscirne

    Va beh… ma c’è un limite a tutto.

  23. farei qualche indagine su cosa hai mangiato

    O fumato forse…. ah ah ah

    Jtura è una battuta naturalmente.

    Comunque non ha tutti i torti, bene o male 4 reti le abbiamo segnate e Rebic se ne è mangiato un’altra. Certo avevamo il Sassuolo davanti…

  24. “ Dopo Istanbul chi era favorevole al licenziamento di ancelotti?” vabbè sono situazioni neanche lontanamente paragonabili, quelli furono 10 minuti di follia in 90 minuti di partitone da squadra top mondo, dopo aver vinto la CL due anni prima e lo scudetto l’anno precedente. Adesso dopo uno scudetto vinto da outsider siamo in caduta libera, stiamo sbracando

  25. Dopo Istanbul chi era favorevole al licenziamento di ancelotti?

    IO NO!

  26. Dopo Istanbul chi era favorevole al licenziamento di ancelotti?

    Beh, ha ragione Danilo… forse è meglio cambiare pusher. ah ah ah

  27. Ma come si può pensare a Instanbul… Una catena di figure di merda simili io non loh mai vista, ho letto che forse si risale agli anni 40 e 50 per numeri simili, non scherziamo dai.

    Va bene imporsi a tutti i costi di fare l’ottimista ma a tutto c’è un limite.

  28. Ma dai. Riprendetevi. Il discorso ovviamente non e’ da affrontare 20 anni dopo ma le ore e i giorni dopo Istanbul Adesso sono tutti bravi a dire che sono stati 10 mimuti di follia, io ricordo che invece orde di tifosi inferociti chiedevano la testa di ancelotti. “Sapevano” le cause di quei 10 mimuti, che erano tutte colpe di ancelotti e dei giocatori.RiprendeteviSiamo nelle stesse condizioni dei primi mesi di PioliAbbiamo 4 5 giocatori che rientrano da gravi infortuni4 5 giocatori fuori condizione per vari motiviE ciligina su questa torta schifosa una discreta dose di sfiga: oggi un gol annilato per furigico di 1 millimetro e uno per motivi che non ho ancora capito.Ho fiducia nella società. Ripeto e rifletteteci: siamo e abbiamo le stesse prestazioni, gli stessi errori dele prime 4, 5 partite con Pioli ne usciremo allo stesso modo

  29. Siamo nelle stesse condizioni dei primi mesi di Pioli

    E hai detto niente. Tre anni fa, abbondanti.
    Poi dopo questo 2-5, una delle più grosse figure di merda della nostra storia (non dimentichiamoci che davanti avevamo un Sassuolo che non vinceva dal 24 ottobre e nelle ultime sette partite aveva segnato 3 reti e subite 15), non parliamo di sfiga, arbitri e persino di quella pippa che abbiamo in porta che in almeno due reti ci ha messo la firma.
    Adesso sono venuti al pettine in maniera drammatica tutti gli errori commessi dalla proprietà e zona tecnica con l’aggiunta di un Pioli che purtroppo anche lui messo in bella evidenza tutti i suoi limiti.
    Questa è una cosa molto, molto, molto seria, che non so in che maniera potrà essere in qualche modo rattoppata. Vedere mio figlio oggi chiudersi in camera e non mangiare neppure è la cosa che mi ha ferito di più.

  30. “ Siamo nelle stesse condizioni dei primi mesi di Pioli” praticamente, per uscirne ci vuole un’altra pandemia

  31. Se non altro incontreremo il Napoli il 2 Aprile, potrebbero avere già lo scudetto cucito sul petto e pensare alla CL, questo Napoli può tranquillamente arrivare almeno in semifinale

  32. Non intervenire sul mercato in questa situazione, anche solo per dare un segnale o muovere le cose, è gravissimo, è un bruttissimo segnale che questa nuova (?) proprietà da all’ambiente

  33. Andrà tutto bene Cit.

    Non mi ricordare questa cosa che mi scatta l’ignoranza.

  34. Pensiero personale: se non salta qualcuno in dirigenza, non se ne esce più. Gli errori (orrori) sono stati fatti in estate. Cambiare modulo? Con soli due difensori centrali ORIGINALI in rosa (Kjaer e Gabbia, cioè un over35 che viene da un infortunio gravissimo e un onesto ragazzo che non è mai stato titolare). Kalulu e Tomori nasconio terzini destri, entrambi, prima di venire al Milan erano terzini destri, e i loro allenatori non li volevano mettere a centro-difesa. Anche Thiaw è terzino destro. Con soli due difensori centrali in rosa, che modulo si può fare? In mediana nessuno (tolti Krunic e Bakayoko, me coyoni aggiungo) nessuno supera 1.80 di altezza. Abbiamo vinto lo Scudo con un evidente 3-4-1-1 travestito da 4-2-3-1, ma senza Romagnoli e Kessie quella cosa non si può fare. Con una mediana del genere, che modulo si può fare? Solo il 4-2-3-1 VERO. A me il 4-2-3-1 fa schifo, fa cagare, è la presa per i fondelli della tattica calcistica, e secondo me anche a Pioli fa cagare. Ma quale altro modulo si può fare, con una rosa così?

I commenti sono chiusi.