47 4 minuti 8 mesi

Gara piolista che più piolista  non si può: tantissime occasioni scaturite da svarioni avversari, da iniziative personali di elementi di gamba e da sponde di testa dopo lanci lunghi del portiere, e zero ovviamente da gioco ragionato palla a terra. Non sono mancati ovviamente i soliti infortuni muscolari, marchio di fabbrica dell’attuale gestione tecnica. Molti cacciaviti trovano questo tipo di gioco divertente ed efficace, io non lo sopporto più, ma i gusti sono gusti e li rispetto. O almeno ci provo.  Qualcuno obbietterà che, comunque, le colpe per le occasioni fallite non sono da ascrivere al tecnico; io ribatterò che certe cose accadono a causa di un sistema di gioco noioso, dispendioso ed estemporaneo, la cui naturale conseguenza è la mancanza di lucidità sotto porta dei giocatori. Ripeto, i gusti sono gusti, le opinioni sono opinioni.

Qualcosa di positivo nella partita di stasera c’è stato, in realtà. Qualche singolo, di cui parlerò successivamente; ma anche la squadra tutto sommato qualcosa l’ha fatta bene:  non si è scoperta come al solito e non ha rischiato praticamente nulla fino al recupero, dove il subentrato Sportiello ha evitato la beffa con un grande intervento su tiro da fuori area. Inoltre il Milan ha tenuto bene il campo e, come ho già detto, ha creato molte occasioni, almeno un paio delle quali non realizzate per mera sfortuna. A onor del vero c’è da dire che il Newcastle è sembrato davvero poca cosa. Mi piacerebbe pensare che il nostro pressing forsennato e i nostri rapidi uno contro uno lo abbiano surclassato e imbambolato, ma non ne sono molto convinto; l’Inter è chiaramente squadra di ben  altra caratura, tanto per citare la formazione che pochi giorni or sono ci ha rifilato una lezione memorabile.

Tomori il migliore, nonostante la squadra abbia disputato principalmente una gara d’attacco: puntuale, deciso e soprattutto pulito nelle chiusure, contro avversari tutt’altro che lenti.

Loftus-Cheek implacabile su Guimaraes e pericoloso in attacco.

Hernandez di nuovo positivo.

Krunic e Pobega hanno svolto egregiamente il loro compitino, ovviamente nei limiti delle loro possibilità.

Su Chukweze ho letto molti giudizi negativi, a me invece non è dispiaciuto; nulla di straordinario, intendiamoci, per ora non è sembrato un upgrade rispetto a Messias e Saelemaekers, ma neppure un pippone. Da rivedere.

Thiaw l’ho visto un pochino spaventato, la cinquina neroazzurra deve averlo traumatizzato.

Cinquina che deve avere lasciato il segno anche su Rafa Leao: oltre che il peggiore dei nostri, anche il più nervoso.

Male anche Oliviero: inesistente; ma lui per ovvie ragioni anagrafiche.

I subentrati mi sono piaciuti tutti. Reijnders, Florenzi e Pulisic sono stati immediatamente pericolosi, Musah molto, molto bravo. Dell’ottimo Sportiello ho già parlato sopra.

Sandro Tonali applaudito dal pubblico prima e dopo la partita (rifletta su questo la pletora di finti tonti moralisti, invece di rompere i coglioni sul diverso trattamento riservato ad altri). Il ragazzo, visibilmente emozionato, ha giocato malissimo. Sono contento, ma un po’ mi dispiace. Per sempre uno di noi.

Pioli non on fire. La formazione iniziale proprio non mi è andata giù: venduto Tonali per rifare il centrocampo e si è presentato con Krunic e Pobega in quel reparto alla prima di Champions League. Sul gioco ho già scritto sopra.

47 commenti su “MILAN-NEWCASTLE 0-0

  1. Qualcuno obbietterà che, comunque, le colpe per le occasioni fallite non sono da ascrivere al tecnico; io ribatterò che certe cose accadono a causa di un sistema di gioco noioso, dispendioso ed estemporaneo, la cui naturale conseguenza è la mancanza di lucidità sotto porta dei giocatori

    Quindi, Leao prova quel tacco improbabile incartandosi davanti alla porta per causa del gioco noioso, dispendioso e estemporaneo, quindi per colpa di Pioli… ah vabbè ma se state messi così a livello di sopportazione vi consiglio di prendervi un anno sabbatico, perché Pioli non lo cacciano, statene certi

  2. Però, Stefano, a difesa di Leao, vorrei sollevare una riflessione: si gioca, si domina fisicamente, ma se non segna Leao perché in giornata “no”, allora non segna nessuno ed è colpa solo di Leao? Cioè, senza i gol e gli assist di Leao, niente gol ieri, ma togliamo anche il gol all’Inter, la semirovesciata alla Roma, l’assist a Theo al Torino…segniamo praticamente solo su rigore? Le colpe del mancato raziocinio tra Pioli e mercato, invece, secondo me si moltiplicano. Hanno pr so tremila attaccanti (Jovic, Chukwueze, Okafor, Romero, Pulisic) e.dipendiamo ancora da Leao che se non segna non segna nessuno? Allora, o hanno preso solo schiappe da esibizione, oppure il coach non è in grado di valorizzare un acquisto, che sia uno. Se non è zuppa è pan bagnato.

  3. Resto anche colpito dal fatto che in difesa c’è sempre bisogno di qualcuno che faccia il PARTITONE, tipo Cannavaro nel Mondiale del 2006, altrimenti si prende gol. Ieri Tomori ha fatto IL PARTITONE. Però non è così che funzionano le cose per vincere, anche perché se un giocatore deve dare il 250% poi è logico che si spacca, si rompe e finisce 4 mesi infortunato. Ieri Tomori ha giocato per due, ma può farlo sempre? E nonostante tutto, se Sportiello non avesse fatto quella gran parata, si sarebbe perso. Direi che è il caso di mandare via il Coach. Così si crolla, ma si crolla brutto, ma brutto brutto. Sento puzza di 1997-1998.

  4. La Lazio pareggia in extremis con L’ATLETICO DI MADRID, noi non siamo riusciti a fare un gol contro una squadra di morti che non ha mai tirato in porta.
    È tutto.

  5. Qualcuno temeva questo Newcastle e affermava che è ai livelli dell’Inter… Ma quale, ieri è sembrata una squadretta con un portiere ridicolo e fortunato. Non vincere è stato un vero peccato e due punti persi che peseranno specialmente ora che abbiamo due trasferte dalle quali potremmo uscire con “0” punti in saccoccia.
    Per quanto riguarda noi la realtà è questa: dipendiamo da Leao e Giroud, se non segnano loro non segna nessuno. Ottima campagna acquisti (almeno il giudizio espresso prima del campionato) ma NON ABBIAMO COMPRATO UN CENTRAVANTI PER POTER SOSTITUIRE GIROUD, l’ho scritto questa estate e lo ripeterò per tutto il campionato.
    Ha purtroppo ragione Stefano: Pioli NON lo cacciano, a meno di una serie clamorose di sconfitte delle quali farei volentieri a meno nonostante sono iscritto da marzo al @Pioliout. Saremmo ancora in tempo anche se qualcuno, giustamente, ha fatto notare che la squadra è stata costruita da lui e quindi complicata per un nuovo allenatore.
    Tomori – il migliore in campo. Non so se sarebbe bastato sabato, probabilmente non per evitare la sconfitta ma forse la goleada si. Ma non abbiamo controprove..
    Loftus-Cheek, veramente un gran bel giocatore. L’uscita dal campo sembra solo per crampi, speriamo sia così.
    Theo, in quell’azione meritava il gol, peccato.

    Leao – si è rivisto il Leao del primo anno, irritante e impreciso. Ma è sempre meglio averlo in squadra, ci mancherebbe.
    Giroud – sarà colpa dell’età, ma era evidente a tutti che non può giocare 60 partite da titolare per 90 minuti.
    Pioli: pollice giù. Ha scritto quanto pensato anche da me bene il boss, inutile ripetermi.

  6. L’impressione che ho avuto ieri sera è stata quella di giocatori in pieno hangover da sabato. Poca lucidità nelle manovre, frenesia nel voler concludere e depressione per i risultati.
    Pioli ha la responsabilità di aver cambiato il centrocampo per poi smentirsi rimettendo i titolari. I giocatori, Leao in primis, hanno la responsabilità sulle loro giocate.
    Il loro portiere ha sempre dato l’impressione di insicurezza ma chissà com’è le prendeva tutte. Fortunato.
    Leao si è mangiato un gol assurdo, ha manifestato nervosismo e “insubordinazione” fin dall’inizio.
    Si è sprecata un’occasione piuttosto ghiotta di fare bottino pieno, mi accontento anche di non aver preso gol e di non aver perso considerando cosa è appena successo.
    Ci rifaremo e ci risolleveremo.
    Tomori: prestazione impeccabile, pulito, veloce, concentrato.
    Loftus-Cheek: bel cavallo, sarà importante in stagione.
    Florenzi: è entrato molto bene e sa crossare. Cosa non del tutto scontata.
    Leao: inutile, la goffaggine e la stupidità della decisione di tentare un tacco in quella posizione sono la ciliegina su una prestazione che ha fatto solamente vedere i suoi nervi a fior di pelle. E’ grande abbastanza per darsi una regolata anche da solo.
    Calabria: non mi è piaciuto l’atteggiamento nelle proteste che gli sono costate il cartellino. E non è molto in forma.
    Pobega: sa fare di meglio ma è spesso troppo irruento e impreciso.
    Pioli : lo castigo per la questione del centrocampo cambiato prima della partita e poi ricambiato durante. I cambi sono uno dei suoi punti dolenti.
    Nota positiva per Musah, entato molto bene e con il piglio giusto. Concordo nel giudizio su Sportiello.
    Tonali è stato acclamato dallo stadio e anche da casa! Sottoscrivo quanto hai scritto verso i “finti tonti moralisti” di ‘sta cippa. La sua brutta prestazione è il frutto dell’emozione e San Siro non dimentica certe cose. Come ne ricorda parecchie altre che salteranno fuori tra non molto.

  7. Ieri abbiamo perso un’occasione e due punti.
    Trovo sorprendente che si riesca a dare la colpa a Pioli anche degli errori sotto porta, di mira e di presunzione.
    Il Newcastle è esemplificato bene dalla prestazione di Tonali: molto sotto il suo standard.
    Vorrei dire per merito nostro ma credo molto per un problema più emotivo.
    Ci siamo rimessi in carreggiata dopo una brutta caduta e comunque va già bene così: spesso partite in cui si spreca così tanto riservano brutte sorprese

  8. E chi cazzarola ha scritto che pretende la cacciata di Pioli, Stefano? Anzi, sono uno di quelli che ritiene un eventuale cambio in panchina tardivo e a questo punto controproducente, pensa un po’. Ciò che ho scritto nel post è una opinione personale sul gioco del Milan, che a me non piace dai tempi dello scudetto, nient’altro. Non concordare con me è cosa buona e giusta, magari le mie opinioni sono stronzate, ma sarebbe bene evitare di aggiungerci cose mai da me scritte, in quelle eventuali stronzate.

  9. Condivido in toto il post.
    Brutta partita noi abbiamo giocato male, io non ho visto “gioco” da parte nostra, certo noi abbiamo avuti più occasioni di loro, abbiamo avuto occasioni da goal ma non per meriti del nostro gioco ma solo perché loro hanno giocato peggio, brutta partita. Per favore non ditemi che avete visto un buon calcio.
    Dopo una campagna acquisti, penso da lui indicata, con tanti nuovi parte con 2 nuovi e centrocampo improvvisato rispetto alle partite precedenti, vuol dire che ci sta capendo poco. Altra impressione negativa, lol spogliatoio si sta spaccando, il richiamo a Ibra dimostra che li ci sono problemi, Baresi al posto di Maldini/Massara per i rapporti con lo spogliatoio che già manca di Ibra è altro grande errore, Baresi grande leader in campo li si trasforma ma fuori del campo zero. Sempre più convinto il miglior Pioli si è visto nel ritorno dell’anno scudetto, squadra chiusa e veloci contropiedi, io amo anche il bel calcio offensivo ma dopo un anno e mezzo vedendo come sono le nostre azioni offensive, come il nostro gioco dove non si vede una bella manovra degna di questo nome penso che non sia nelle corde di Pioli.

  10. Ecco Marcovan,” che a me non piace dai tempi dello scudetto, nient’altro” qui invece non condivido, quel gioco poteva piacere o meno ma io penso che il Milan di Pioli nell’anno scudetto giocava in maniera diversa da quello visto lo scorso anno e quest’anno

  11. Giusto Musah, mi è piaciuto molto di più rispetto alla prima.

    Per quanto riguarda Maignan, speriamo sia fuori il meno possibile, poi in estate 50/60 mln. e lo vendiamo, non è possibile ogni anno un infortunio muscolare!
    Ma se nella nuova squadra non si dovesse infortunare, qualche domanda ce la dobbiamo fare. Anzi SE la devono fare!!!!!

  12. Infatti Mabell, ieri sera si sono visti meno strani esperimenti. I terzini sono tornati a fare i terzini, i centrocampisti i centrocampisti e via dicendo. Sul gioco, a me piace la palla a terra, pochi lanci lunghi e l’equilibrio prima di ogni cosa. Ma i gusti sono gusti.

  13. I primi di agosto scrivevo “questo Milan ancora non si discosta molto da quello dell’anno scorso anche se la qualità complessiva sembra migliore“, adesso non posso che confermarlo e mi sembra di non essere l’unico.
    Penso che quest’anno ci dovremo scordare gli ottavi e se va bene finiremo in EL, che sarebbe solo una disgrazia.
    La sensazione che il malumore di Leao non sia una cosa circoscritta a lui la si è avuta netta ascoltando e leggendo alcune cose nei due giorni dopo la Caporetto del derby. Anche l’arrivo a Milanello di Ibra è un segnale che qualcosa non va per il meglio in spogliatoio. Quando Nico scrive “Sento puzza di 1997-1998” potrebbe non avere tutti i torti.
    Quando in tanti scrivevano di una rosa lasciata a metà non erano solo mugugni. Prepariamoci ad un’altra annata di patimenti.
    Buone notizie almeno per quanto riguarda Maignan che non ha lesioni e dovrebbe solo saltare Verona e Cagliari.

  14. Involuzione MILAN:
    Campionato 2021/22
    Gol fatti 69 subiti 31
    miglior difesa a pari gol subiti (31) con il Napoli

    Campionato 2022/23
    Gol fatti 64 (-5) gol subiti 43 (+12)
    Settima difesa per gol subiti

    Rispetto all’anno scudetto si segna poco meno ma sopratutto si incassano parecchi più gol…
    Questo non per sfortuna o fortuna ma perché invece che migliorare il gioco è peggiorato, squadra molto meno equilibrata, sbilanciata, che incassa più gol e non segna di più, anzi poco ma meno

  15. involuazione è per usare un eufemismo, qua siamo davanti ad una crisi bella e buona. Urge a mio modo di vedere una mezza rivoluzione in estate, a cominciare dalla cacciata del frate e dei mediocri calabria e krunic, e rivedere il mercato appena fatto perchè io dal nigeriano, ad esempio, mi aspettavo tutt’altre prestazioni

  16. #Cristiano Ruiu attacca: #Leao come #Balotelli, non gli è servita la visita di #Ibra al #Milan

  17. Non ricominciamo con le dichiarazioni dei signori nessuno.


    eh si, basta. Due coglioni trifolati con questi scazzi da casalinghe disperate.
    Gente come quel cialtrone che hai citato, Coglioneverosemper et similia scrivono per creare inutili discussioni e ricavarne qualche beneficio in termini di click, perché qualche boccalone abbocca sempre e allarga il cerchio a favore loro.
    Beh, mi sono rotto il cazzo, non è un bel periodo e mi irrito più facilmente del solito. Chiaro o faccio un disegnino?

    2
  18. Cristiano Ruiu??? Mamma mia, Cristiano Ruiu???!!!
    Ma ti rendi conto di chi hai riportato un commento? Ghost l’ha spiegato che meglio non si può.

    1
  19. E chi cazzarola ha scritto che pretende la cacciata di Pioli, Stefano? Anzi, sono uno di quelli che ritiene un eventuale cambio in panchina tardivo e a questo punto controproducente, pensa un po’. Ciò che ho scritto nel post è una opinione personale sul gioco del Milan, che a me non piace dai tempi dello scudetto, nient’altro. Non concordare con me è cosa buona e giusta, magari le mie opinioni sono stronzate, ma sarebbe bene evitare di aggiungerci cose mai da me scritte, in quelle eventuali stronzate.

    @marcovan, infatti se rileggi il mio commento io non ho scritto che pretendi la cacciata di Pioli. Io commentavo questo:

    io ribatterò che certe cose accadono a causa di un sistema di gioco noioso, dispendioso ed estemporaneo, la cui naturale conseguenza è la mancanza di lucidità sotto porta dei giocatori

    da cui si evince che anche errori marchiani come quello di Leao che prova il tacco improbabile davanti la porta sono comunque ascrivibili a Pioli per via del sistema di gioco (noioso, dispendioso e estemporaneo), che per me sa di assurdo e deresponsabilizza il giocatore che a oggi è il giocatore più pagato in rosa e quello che dovrebbe essere il leader tecnico. Poi ho solo aggiunto che se si è arrivati a questo livello di non-sopportazione di Pioli e del suo modo di giocare, meglio mettersi l’anima in pace che tanto ce lo dobbiamo tenere almeno per tutto l’anno. Tutto qui

  20. Cristiano Ruiu??? Mamma mia, Cristiano Ruiu???!
    Faccio mia la risposta dell’amico Giustiziere!

    Se iniziamo a prendere in considerazione anche quel giornalaio da strapazzo, senza offesa per i giornalai per l’amore di dio!

    1
  21. Non ricominciamo con le dichiarazioni dei signori nessuno.

    questo te lo trovi per tutto il campionato Marcovan

  22. Beh, mi sono rotto il cazzo, non è un bel periodo e mi irrito più facilmente del solito. Chiaro o faccio un disegnino?

    siamo in due Ghost. Ma l’unica è ignorare perché mi sa che la nostra incazzatura è l’obiettivo di qualcuno 🙂

  23. da cui si evince che anche errori marchiani come quello di Leao che prova il tacco improbabile davanti la porta sono comunque ascrivibili a Pioli per via del sistema di gioco (noioso, dispendioso e estemporaneo)

    Evinci male un’altra volta, Stefano, oppure mi sono spiegato male io. Non ho scritto da nessuna parte che mi stessi riferendo specificamente alla stupidaggine di Rafa. Abbiamo avuto almeno un’altra decina di occasioni ieri sera, alcune delle quali, anche se non tutte, fallite per eccessiva precipitazione e/o mancanza di lucidità/tranquillità. E non è solo storia di ieri sera, è storia assai più vecchia. Ma tu hai estratto proprio l’unico episodio riguardante un evidente errore del giocatore. A ogni modo la mia è una chiave di lettura, nient’altro.

  24. C’è gente che, per professione, crea discussioni sul nulla, sfruttando momenti “no” che coinvolgono moltitudini di persone riguardo un tema comune (e i tifosi sono una moltitudine). Senza fare nomi (il sardo non è l’unico), questa gente, con attacchi infondati e paragoni inspiegabili (Leao cosa avrebbe in comune con Balotelli? Ruoli diversi, tecniche diversissime, fisici diversi, giovanili diverse, carriere diverse, caratteri diversi, vicende familiari diverse), guadagna tanti soldini. Ma tanti tanti. In molti non immaginano nemmeno quanto guadagnino. Perché incrementare i loro guadagni? Loro cosa ci danno in cambio, oltre a innervosirci?

  25. questo te lo trovi per tutto il campionato Marcovan

    Non credo, Nikola, non sono il tipo paziente che posso sembrare al primo impatto.

    2
  26. Beh intanto sembra che sia tutto a posto per Mike e che al max lo rivedremo contro la Lazio se non a Cagliari. Per cui mi rimangio tutto e non si vende a giugno!!! Ah ah ah ah

    Tranquillo, @zulli, ce lo finiscono di rompere in nazionale 😀 😀 😀

  27. Involuzione MILAN o COSA???
    Campionato 2021/22
    Gol fatti 69 subiti 31
    miglior difesa a pari gol subiti (31) con il Napoli
    Campionato 2022/23
    Gol fatti 64 (-5) gol subiti 43 (+12)
    Settima difesa per gol subiti
    Rispetto all’anno scudetto si segna poco meno ma sopratutto si incassano parecchi più gol…
    Ripropongo questi numeri e chiedo secondo voi come si possono spiegare……

  28. non c’è molto da spiegare Mabell. Stiamo applicando un sistema di gioco che ci espone a maggiori rischi, e non abbiamo un attacco che ci consente di riequilibrare il tutto. Per ora.

    1
  29. Comunwue sto guardando l’Inter
    L’unica squadra a cui vengono condonate due espulsioni nella stessa partita
    Che vergogna
    La nuova juventus
    Che schifo che schifo che schifo
    E Amazon
    Che schifo

  30. Ho appena visto gli highlights delle merde, ammazza che buco di c….

  31. Ho appena visto gli highlights delle merde, ammazza che buco di c….

    Io invece ho visto gli highlights di Bayern MU, che pacco che gli hanno rifilato agli inglesi con Onana, c’è da dire che a vendere sono dei maghi

  32. Tomori tre stelle
    Sportiello una stella
    Musah una stella

    Leao tre bidoni
    Giroud due bidoni

    Pioli pollice giù

  33. Mediaticamente stanno esagerando su Leao. Ho letto cose assurde. Avrebbe dovuto tirare prima, okay, ha sbagliato. Capita, ma dal punto di vista della cattiveria sotto porta deve indubbiamente migliorare. Ma quella azione l’ha creata lui, poi ha tentennato, si è incartato e a quel punto il colpo di tacco era l’unica opzione ancora possibile. A chi paragona Leao a Balotelli consiglio di dedicarsi al badminton, sport molto più semplice rispetto al calcio. Anche la telecronaca della coppia Caressa-Bergomi è stata un tiro al piccione dal primo all’ultimo minuto. Una vergogna.

  34. stefano / marcovan

    Ecco parliamo del mediaticamente
    Che il giornalismo sportivo sia imbarazzante – moralmente e professionalmente – è un dato di fatto, oggettivo

    Ma voi siete disposti a garantire che almeno questi difetti siano imparziali.

    Onana: chi segue il calcio internazionale sa benissomo che Onana è questo: un portiere tecnicamente scarso, propenso a papere e che nessuno ha cercato quando era svincolato
    Lo scorso anno è stato incensato – e io ricordo i titoli – come uno dei migliori portieri al mondo.

    Ieri un giocatore dell’Inter ha tirato una gomitata in faccia ad uno spagnolo, in area di rigore.

    Nove volte su 10 è rigore e espulsione. La decima volta è scandalo.

    Un interista ha camminato ripetutamente su marroni di uno spagnolo, la postura a me non lascia dubbi: non stava incespicando, non stava perdendo l’equilibrio: calpestava
    9 volte su 10 è espulsione.
    Non voglio fare complottismo sulle scelte assurde post var

    Ma sulla stampa viene fatto passare come un atto dovuto: mi aspetto i commenti quando capiterà ad una Italiana.

  35. Anche la telecronaca della coppia Caressa-Bergomi è stata un tiro al piccione dal primo all’ultimo minuto. Una vergogna.
    Insopportabili! Una saccenza (saccenteria? Mah) e un’ipocrisia irritanti. Il buon Bergomi, che da sempre vuole passare per lo zio buono, è di una falsità senza pari. Buonista del c….

  36. L’imparzialità mediatica non esiste più in nessun campo. Per rimanere in ambito calcistico, chi non è dipendente diretto è amico o amico dell’amico, oppure è tifoso (ma dichiarando pubblicamente di tifare per qualche innocua squadretta, tipo Paganini per lo Spezia o Compagnoni per la Sambenedettese). Marotta ha una vasta rete di amicizie. E l’Inter ha tanti tifosi fra i giornalisti. Lo diceva anche Silvio quando lo accusavano di protezione mediatica per il Milan che le redazioni sportive delle sue emittenti pullulavano di interisti, e credo che sia una delle poche verità che abbia raccontato in vita sua. Lui al massimo riusciva a tenerli un po’ a bada. Ma ora, che mediaticamente non contiamo più un cazzo, si sono scatenati tutti.

  37. Ma ora, che mediaticamente non contiamo più un cazzo, si sono scatenati tutti.

    per questo sarà magnifico zittirli tutti Marco.

  38. bah, io non ci vedo tutta sta congiura dei media contro di noi, sarà che sono io il primo critico di me stesso

  39. E chi ha parlato di congiura? Mica si mettono d’accordo. Non ne hanno bisogno. Sono semplicemente di parte. Ma immagino che tu non scorga neppure la malafede. Ti dirò, ci avrei scommesso.

  40. Un tifoso dell’indah o della Rube ti dirà lo stesso sul trattamento ricevuto dalla sua squadra. Basta farsi un giro sui social o parlare con i tifosi sfegatati al bar sport, di qualsiasi squadra. Il tifoso ha, di default, la sensazione di essere vittima di persecuzione. Come quando allo stadio, se mai ci andate ogni tanto, si urla arbitro di merda ad OGNI partita, una roba che razionalmente non dovrebbe esistere. Fa parte del gioco e va bene

  41. I tifosi dell”Inter o della Juve possono dire ciò che vogliono. Non m’interessa. Io mi baso su fatti oggettivi: i titoli che ho visto su Leao dopo una partita giocata così così sono una vergogna per la professione di giornalista. Un trattamento del genere non si è visto e non si vedrà mai per i migliori giocatori delle due da te citate. Un accanimento come quello della coppia di telecronisti Sky non l’avevo mai sentito prima.

  42. Un tifoso dell’indah o della Rube ti dirà lo stesso sul trattamento ricevuto dalla sua squadra.
    In linea di massima potresti anche avere ragione, ma quello che è stato fatto e si sta facendo su Leao, a cominciare dalla telecronaca vergognosa di quei due (i soliti noti), continuando con il titolo e l’articolo in prima pagina della Gazzetta di oggi non è normale e si fa sinceramente fatica a non pensare a un secondo fine. Sentivo prima Andrea Longoni raccontare che lo stesso Leao si è ampiamente scocciato di questa situazione. Penso anche che la società stessa dovrebbe intervenire per tutelare il suo giocatore che è anche un suo capitale.

  43. Dei processi mediatici se ne occupa anche Luca Serafini nell’editoriale di questa sera.

    Comunque per pura curiosità sono andato a rivedere tutte le prime pagine della Gazzetta dal lunedì dopo la finale di CL all’inizio del campionato è ne esce che il titolo principale (quello che poi segue a pagina due) è stato dedicato 28 volte alle merde e 13 al Milan. Giusto per renderci conto dell’imparzialità di come vengono gestite le due squadre di Milano.

I commenti sono chiusi.