17 4 minuti 1 mese

Milano, domenica 10 marzo 2024 – ore 15,00 – Stadio San Siro

Bilancio Serie A (in “casa del “Milan”):

Giocate: 15

Vittorie Milan: 10

Pareggi: 2

Vittorie Empoli: 3

Gol Milan: 29

Dopo due giorni di riposo il Milan torna in campo alle 15, un orario insolito per questa stagione, se la memoria non mi inganna ha giocato alla stessa ora solo l’11 novembre a Lecce, anche se era sabato.

La partita della scorsa stagione si giocò venerdì 7 aprile ed era valevole per la 29ª giornata. Il Milan veniva dal roboante 4-0 in casa dei futuri campioni d’Italia, il Napoli, per cui ci si aspettava continuità di risultato. Ed invece come accade spesso anche in questa stagione, fare 2-3 partite di fila di buon livello è evidentemente una impresa per i nostri ragazzi.

Infatti la partita si chiuse con un deludente 0-0 anche se da recriminare, per modo di dire, un rigore assegnato e poi tolto dal Var al 59° per un presunto fallo di mani di Ebuehi che l’arbitro aveva giudicato punibile. Il Var è ancora protagonista all’89°, cross di Florenzi per Giroud che insacca di testa. Ma viene annullato per tocco di mani del campione francese.

Al Milan mancheranno per squalifica Leao e Florenzi. L’assenza del portoghese è sempre un problema perché anche quando è in giornata no può sempre trovare il guizzo vincente. Toccherà probabilmente ad Okafor agire sulla fascia sinistra. Oppure il mister sposterà Pulisic a sinistra dando ancora una opportunità ad un deludente fin qui Chukweze.

L’Empoli con l’avvento di mister Nicola ha risalito la sua classifica, domenica scorsa con la sconfitta in casa col Cagliari, sua diretta concorrente, è stata di nuovo risucchiata nella zona pericolosa dove vi sono ben 6 squadre in due punti in lotta per cercare di evitare il terzultimo posto. Naturalmente il Sassuolo, che è penultimo con 20 punti, è anch’esso in piena lotta e in questo turno avrebbe l’occasione di riprendersi avendo in casa il Frosinone.

Si prevede quindi un finale molto avvincente e chissà che alla fine possa rimetterci qualche squadra che non si immaginava di trovarla in queste posizioni. Mi riferisco naturalmente all’Udinese che ha un turno non semplice a Roma contro la Lazio.

Sempre per la lotta per non retrocedere, oltre a Sassuolo-Frosinone, c’è Lecce-Verona. Il Cagliari affronta in casa la quasi retrocessa Salernitana e quindi ha una occasione ghiotta di guadagnare punti almeno su due delle dirette concorrenti.

Il Torino ieri sera, anche se con quelle maglie sembrava la Roma, ha conquistato un bel punto a Napoli. Sarò antico, sarò tradizionalista, ma io queste maglie che non hanno nulla a che vedere con i colori e la tradizione della società fanno veramente schifo!

Per la zona Champions c’è una Juve-Atalanta niente male. È un bel dubbio amletico per chi tenere, alla fine se noi faremo il nostro dovere, visto che scendiamo in campo 3 ore prima, qualsiasi risultato andrebbe bene.

Fiorentina-Roma infine ci dirà se la cura De Rossi continua a stupire.

_________________________

 

IL PROGRAMMA DELLA 28ª GIORNATA

Venerdì 8 marzo 2024:

ore 20,45 – Napoli-Torino 1-1

Sabato 9 marzo 2024:

ore 15,00 – Cagliari-Salernitana

ore 15,00 – Sassuolo-Frosinone

ore 18,00 – Bologna-Inter

ore 20,45 – Genoa-Monza

Domenica 10 marzo 2024:

ore 12,30 – Lecce-Verona

ore 15,00 – Milan-Empoli

ore 18,00 – Juventus-Atalanta

ore 20,45 – Fiorentina-Roma

Lunedì 11 marzo 2024:

ore 20,45 – Lazio-Udinese

Gol Empoli: 10

 

17 commenti su “Presentazione Milan-Empoli – ventottesima giornata Serie A 2023-2024

  1. Non occorre essere troppo esperti per sapere che faremo una fatica disumana. Ormai le nostre sono partite in fotocopia, qualsiasi sia il livello dell’avversario. Inoltre, mancando Leao, faticheremo ancora di più in fase offensiva.

  2. Con la vittoria del Sassuolo e del Cagliari secondo me troveremo un Empoli ancora più attento a portar via almeno un punto.
    Certo che la lotta per non retrocedere si sta facendo veramente interessante. Il Lecce ha una occasione d’oro, battendo il Verona infatti si porterebbe a + 5 dagli stessi scaligeri e dal Sassuolo.

  3. Che gol di Dani Mota, vale il prezzo del biglietto. Il pelatone per quanto lo abbiamo schifato nell’ultima parte dell’era Berlusconi, per gli intrallazzi con procuratori e il mercato fatto a Forte dei Marmi, di calcio ne capisce più di Furlani Moncada e D’Ottavio messi insieme

  4. Sembra che per Chuk ci sarà l’ennesima bocciatura, giocherà ancora Pulisic a destra, che dovrà fare gli straordinari, e Okafor a sinistra. Per il nigeriano si prospetta una stagione da bocciatura definitiva, un po’ come successe a CDK, si dovrà capire in estate se potrà essere utile al gioco di un eventuale nuovo allenatore o se dovrà essere messo sul mercato. Da quello che si è visto è un’ala sinistra da 433 puro, quasi sicuramente un Conte (del quale arrivo ci credo meno che zero) non servirebbe, e forse neanche a Motta, potrebbe essere un giocatore da Sarri

  5. dell’Empoli temo di più i calci di rigore che gli concedono, nelle ultime 4 partite ben 3, uno a partita.
    Dani mota ha fatto una delle più belle sforbiciate per stile ed efficacia. Sembrava la copia (per me ancora migliore) della famosa sforbiciata di Parola dell’album Panini.
    Galliani è una vecchia volpe, i successi del Milan e la sua Storia sono anche frutto delle sue intuizioni, capacità e paraculate con la stampa. Ha sempre fatto da parafulmine per la Società ma non è mai stato uno sprovveduto, sapeva come comportarsi in ogni circostanza e a volte, con un colpo di collo dei suoi, ti metteva ko senza che te ne accorgessi.
    Al di là delle smadonnate che ha fatto tirar giù negli ultimi anni a noi tifosi, ma non certo per colpe tutte sue, ha concluso colpi da sogno. Penso sia inutile elencarli, eh.
    Buona fortuna a lui e al Monza, meno quando ci giocano contro.

  6. Galliani è un grande dirigente sportivo, un mostro nel destreggiarsi in mezzo alle acque infestate da pescecani (suoi simili), a concludere trattative complicate, a bloccare i tranelli mediatici. Però non è mai stato un grande scopritore di talenti. Le grandi intuizioni, quando era al Milan, erano farina di sacchi altrui.

  7. Formazione di oggi: (4-2-3-1) Maignan; Calabria, Thiaw, Tomori, Theo Hernandez; Bennacer, Reijnders; Pulisic, Loftus-Cheek, Okafor; Jovic.

    Confermata bocciatura di Chukweze, speriamo solo che non scassino Pulisic facendolo giocare ogni tre giorni, uno dei pochi da rendimento costante, di gran lunga miglior acquisto dell’ultimo mercato estivo

  8. Non mi piace l’orario (non siamo più quelli di una volta) e ancora meno mi piace il piatto Empoli che sa tanto di polpetta avvelenata.
    L’attacco, con Pulisic al posto di Chukweze, è quello di Monza e dietro due rientranti ancora in rodaggio non mi danno tante garanzie.
    Campionato del c…. con una succulenta ciliegina di merda in cima.
    Sono un pessimista cosmico, lo so. Faccio impallidire anche Leopardi.

  9. Campionato del c…. con una succulenta ciliegina di merda in cima.

    Ancora dieci partite, esclusa quella di oggi, e finisce questo strazio di campionato. Gerry parla di rivoluzione, staremo a vedere, io spero che in primis sia lui a sparire

  10. Mi sembra un approccio migliore rispetto a giovedì. Chissà se in quelle due belle palle mesdobin mezzo ci fosse stato Girou6. Ma non possiamo saperlo e quindi va bene così.

  11. Lele questo siamo. Però per me sicuramenre meglio che giovedì. Oggi sembrano più reattivi quanto meno. Poi Nicola, come al solito, sta facendo un buon lavoro e la squadra è logicamente venuta a San Siro per cercare di strappare un punto. Ora bravi nella ripresa a sfruttare eventuali spazi.

  12. Soffrire anche oggi, ormai è una costante per noi milanisti.

  13. Inutile, ormai ci siamo abituati (si fa per dire) a fare la bocca buona con questo Milan.
    Ennesima conferma che senza Leao andare a rete diventa un’impresa titanica.
    Chukwueze è una ciofeca e mi chiedo: avevamo in quella posizione Saelemaekers, con questo qui abbiamo speso 20-25 mln e siamo molto più scarsi.

  14. Chukwueze è una ciofeca
    Ad inizio stagione, non ricordo chi sinceramente, scrisse che con Pulisic e Chuku al posto di Messia e Saele avevamo fatto un salto di qualità.
    Pulisic è risultato un ottimo acquisto, di Chuku si dicava un gran bene.
    Per me ora mi sembra troppo brutto per essere vero.
    Se andiamo a fare un rapporto tra lui e CDK della passata stagione non so chi abbia avuto un rendimento peggiore. Dalla parte sua però Chuku due bei gol li ha fatti in Champions, mentre CDK “zero assoluto”.
    Possiamo avere la dirigenza più incompetente del mondo, ma spendere tanti soldi per un giocatore vorrà pur dire qualcosa.
    Io non lo cederei.

I commenti sono chiusi.