"Il primo scudetto ve lo hanno dato in segreteria, il secondo lo avete vinto perché non c'era nessuno. Il terzo all'ultimo minuto. Siete una squadra di … "

Parole e musica di Mourinho Josè in arte Special One, carpite all'indomani del rovescio di Bergamo grazie ad uno dei tanti spifferi di spogliatoio che  per tradizione devastano la già fragile tranquillità interista.
Ultima frase a parte, sulla quale non si può che essere sempre d'accordo, questo presunto sfogo, giacchè non  sono mai state citate le fonti di provenienza, va ovviamente preso con le molle. Anche se, ad onor del vero,  la società non ha ancora replicato con una ferma smentita, e se lo farà si tratterà comunque di un colpevole ritardo, il quale fa inevitabilmente pensare che qualcosa di vero ci sia stato. il tecnico,  dal canto suo, pare abbia deciso di querelare. Chi ancora non si sa.

La miccia l'ha accesa Laura Alari, giornalista amata dal popolo interista fino all'anno scorso, quando tesseva ad ogni piè sospinto le lodi alla sua invincibile armata, ed odiatissima ora che conduce una specie di guerra personale contro Mourinho uscendosene ogni tanto (per la verità spesso) con post pungenti e provocatori come quello in questione.  A questo post sono seguite le pubblicazioni su vari quotidiani, sportivi e non.

La spiegazione degl'interisti DOC, i quali tutto sanno e ai quali nulla sfugge, è che la Alari  (seria professionista, molto vicina alle cose interiste e molto cauta quando riporta una notizia) si è inventata tutto e che gli altri cronisti le sono andati dietro come kamikaze. Il dubbio che  neppure li sfiora è invece che – se in tanti si sono presi la briga di riportarlo e se la società  tarda così tanto a dire la sua – lo sfogo del loro Mou sia realmente avvenuto e  forse sarebbe il caso di cominciare a preoccuparsi. Un pochino, mica tanto. Invece preferiscono ripetersi  l'un l'altro la storia delle panzane inventate a loro danno, e che lo spogliatoio neroazzurro è null'altro che un'oasi di pace e amore. Il solito mondo di fantasia che ormai si sono costruiti e da cui sarà difficile riescano ad uscire.

E poi i pecoroni lobotomizzati saremmo noi. Forse per quanto ci riguarda ci ha pensato il potere mediatico, ma loro fanno tutto da sè.