Gli eroi di ieri, gli eroi di oggi. Gli eroi del derby. Da Walter De Vecchi, che con due missili da fuori area ci permise di pareggiare una partita che a pochi minuti dal termine stavamo perdendo di 2, a Kakà, che segnò la sua prima rete in serie A con un colpo di testa ravvicinato su cross di Rino; da Mark "Collo d’Acciaio" Hateley, che sovrastò il "traditore" Collovati e di testa infilò la palla nel sette con Zenga vanamente proteso nel tentativo d’acciuffarla, ad Andry Shevcenko, che di gol ai cugini ne ha segnati un treno; dal campione in inesorabile declino Paolo Rossi, che  segnò le sue uniche due reti di quel campionato in un memorabile 2 a 2 a Clarence Seedorf, e la sua staffilata da distanza siderale che portò a compimento un’incredibile rimonta vincente; dalla meteora Gianni Comandini, che con una doppietta diede il la ad uno storico "cappotto" a Ronaldinho, e il suo recente quanto sorprendente colpo di testa; da Marco Van Basten, che è Marco Van Basten a…  ah, quanto mi piacerebbe aggiungere qualcun altro domenica sera…

Comunicazione della società: l’AC Milan, preso atto che gli astuti tifosi neroazzurri hanno smascherato l’ennesimo  squallido tentativo d’inquinare il campionato, ha deciso di non schierare il giocatore Kakà nel prossimo derby, pur essendo questi in perfette condizioni fisiche. Si tenterà di architettare qualche altra sceneggiata nel prosieguo della stagione, sperando di cogliere più impreparati gli attenti tifosi sopra citati.