"Io e Adriano abbiamo una relazione, ma non mi va di espormi troppo. Dico solo che stiamo bene insieme."

Che non le vada di esporsi troppo si vede chiaramente, mentre non mi è molto chiaro il soggetto della seconda frase. Si riferisce al brasilero depresso oppure alle tette? Vabbè, come stia con Adriano lo ignoro, per quanto concerne il resto direi che sì, insieme a loro sta benissimo – e di conseguenza starà bene pure Adriano.

Ma non è di Donna Fragolina, nuova fiamma  dell’attaccante interista (ormai ex) che volevo parlare.  Lo farei per ore e ore s’intende, certi "argomenti" non annoiano mai, ma è accaduto che Adriano (il nostro Adriano intendo, che immagino trombi bene quanto il suo omonimo magari con qualche aiutino di colore blu in più), abbia esternato su un argomento che mi aveva tenuto col fiato sospeso per vari giorni e che avevo volutamente evitato di toccare nella sciocca e scaramantica convinzione che facendolo avrei potuto condizionare gli eventi. In poche parole Galliani ha prontamente smentito un interessamento del Milan per il giocatore attualmente impegnato a bere e trombare in Sudamerica.

Sospiro di sollievo dicevo. l’ipotesi era stata avanzata da molti cugini ansiosi di rifilarci il loro caso umano. Da quando ci hanno sbolognato i  "pacchi" Pirlo e Seedorf non stanno più nella pelle all’idea di lavare l’onta col sangue o nella fattispecie con la birra (quale onta poi? Mica puntammo loro la pistola alla tempia), e non si rilasseranno finquando non ci saranno riusciti. E prima o poi temo ci riusciranno, loro sono un’autentica fucina di casi umani e noi li accontenteremo, per sfinimento se non altro. Tuttavia i cugini in qualche modo li capisco. Capisco assai meno i numerosi cacciaviti che mettevano in mostra rivoli di bava ai lati della bocca al sol pensiero di concedere asilo al brasiliano e all’illusione che il Paradiso-Milan potesse raddrizzarne la testa bacata. Non si sa mai, il pericolo non è  ancora scongiurato, però le parole di Galliani mi rasserenano.

Ieri avevo previsto un tempestivo intervento di Galliani in merito alle dichiarazioni di Ricardo. Ho sbagliato, il nostro A.D. non ha voluto commentare. Ha detto che di mercato parlerà a fine campionato, che sa cosa deve fare e che ha tutto dentro la sua testa. Ecco, queste ultime parole scalfiscono lievemante  la mia serenità ritrovata.