Di sicuro c’è una scusa plausibile anche per quanto riguarda l’ormai certo ingaggio del  trentacinquenne portiere di riserva del Monaco Flavio Roma (penultima foto). Magari Kalac ha deciso improvvisamente di rescindere il contratto e di conseguenza Adrianone è stato costretto a correre ai ripari. Non so, è una supposizione la mia, d’altronde da noi l’avverbio improvvisamente è diventato una costante, non sia mai che si programmi qualcosa… comunque, se così fosse, cioè che ci fosse stato improvvisamente bisogno di un portiere in attesa del ritorno di Christian, a parte la  scontata soddisfazione di aver abbassato l’età media della rosa avendo Roma  ben due anni in meno di Kalac direi che non si possono muovere critiche eccessive a questa operazione. Voglio dire, danni non ne fa: Roma, con tutto il rispetto che si deve ad un buon professionista e ad un cognome che 2000 anni fa incusse timore  al mondo intero, non potrà di certo essere portato come scusa per evitare di acquistare ciò che ancora realmente necessita, ossia un  esterno ed un centrocampista che ci affranchi dalla Pirlo-dipendenza. Anche perchè, se diamo un’occhiata alle foto lassù, degli under 23 promessi dal proprietario non v’è ancora neppure l’ombra (il primo che alza  la manina osando pronunciare timidamente i nomi di Zigoni e Beretta si ritrova con un dito in meno).

Ad ogni modo ciao e grazie di tutto Zeljco, personaggio simpatico, buon portiere da secondo e clamorosa pippa da primo. Il tuo dovere, nei limiti delle tue possibilità, l’hai fatto fino in fondo.