Ronaldinho.
Ah si, proprio lui, l’uomo del giuramento del tavolino (a proposito, sicuri che il suddetto tavolino lo possa sorreggere?), l’uomo che dovrebbe essere la nostra ancora di salvezza.
Ultimamente non passa un mese senza che il brasiliano sia o in discoteca, o al notissimo luogo di perdizione noto come il "festival del latino-americano di Assago".
Naturalmente tutto questo non fa altro che far divertire i nostri avversari per la salvezza (Bari,Atalanta,Chievo,Siena..ecc..) e i nostri cugini che rivedono in lui una sorta di Bobo Vieri/Adriano dei bei tempi.

Invece corre voce che ieri si sia presentato un’ora prima all’allenamento.
Reazione di MdM: Ma vaffanculo!

Non mi interessa se uno arriva 3-4 ore prima dell’allenamento e si mette li a palleggiare e tirare in porta.
Per me puoi arrivare pure un minuto prima dell’inizio dell’allenamento, ma devi correre e sputare sangue, è inutile che ogni anno dici "voglio tornare come quello di Barcellona". Le parole non ti fanno bruciare grassi, la corsa si, e da come ti ho visto correre giovedì possiamo dire che stai cominciando a diventare un pachiderma più che un giocatore.
Eh si, giovedì il nostro giocatore ha effettuato il test di Cooper, prova che molti di voi conosceranno per averlo fatto a scuola.
Praticamente si corre per 12 minuti continuativamente cercando di coprire la maggior distanza possibile.
Il risultato???Si è solo o visto il labiale di uno dei preparatori del Milan che diceva a un Dinho molto stremato a fine esercizio: "un pochino meglio di Onyewu".

"un pochino meglio di Onyewu????"

Credo che questo post, insieme alle aspettative di chi crede in questo giocatore, possa finire qui.